CAN FACTORY - NEW YORK
31 MAY 2008

ISSUE Project Room è lieto di ospitare il pioniere e artista multimediale Joshua White e il suo leggendario Joshua Light Show per una settimana di collaborazione artistica del tutto unica. La residenza coinvolgerà ovviamente le famose proiezioni di White al fianco di un incredibile parco di musicisti, con differenti generi e stili musicali, che si esibiranno per ogni notte della residenza.

Il Joshua Light Show coinvolge un team di artisti video e di luce, guidati da White e dal suo collaboratore, Bec Stupak (Honeygun Labs) allo scopo di improvvisare visuals sinestesici dal vivo dietro a uno schermo di proiezione gigante, mediante le tecniche di ‘liquid light’ che lo stesso White aveva sviluppato presso il Bill Graham’s Fillmore East durante i tardi anni Sessanta. In aggiunta, ogni performance del light show ospiterà contributi da differenti artisti di live cinema, inclusi Seth Kirby, Zach Layton, e Mighty Robot A/V Squad. La residenza è curata e prodotta in collaborazione con Nick Hallett e conclude un mese di programmazione presso IPR rivolto all’Ecstatic Mome! nt.

Joshua White è un artista multimediale e regista televisivo di base a New York. Ha studiato teatro presso la Carnegie Mellon University e regia presso la University of Southern California. E’ conosciuto per lo sviluppo di uno spettacolo di luci presso la Fillmore East, alla presenza di artisti come i Jefferson Airplane, The Grateful Dead, Jimi Hendrix, Janis Joplin, The Doors, Yayoi Kusama, e Led Zeppelin, tra gli altri. A quel tempo, egli creò anche effetti speciali per il film Midnight Cowboy. Dopo la performance del lightshow a Woodstock nel 1969, White passò alla televisione. Tra le sue regie ricordiamo Seinfeld, The Max Headroom Show, Club MTV e Inside The Actors Studio.

Nel corso degli anni Novanta, White è tornato a creare illustrazioni d’arte in collaborazione con Michael Smith, e nel 2004 ha sviluppato il nuovo lightshow con il fumettista e designer, Gary Panter. Il suo primo show dal 1969 rinominato ‘Joshua Light Show’ è stato messo in scena nel Aprile 2007 presso The Kitchen, a cui è seguito lo spettacolo presso l’annuale Netmage live media festival a Bologna.

Il suo lavoro artistico è stato esposto presso il Whitney Museum of American Art, Hirshhorn Museum in Washington, D.C., Los Angeles Museum of Contemporary Art, Tate Liverpool, Kunsthalle Schim Frankfurt, Blanton Museum of Art, Austin, e la Kunsthalle Wien. Il Center for Visual Music ha recentemente realizzato un DVD dei suoi ‘liquid loops’.

www.issueprojectroom.org/