TATE MODERN – LONDRA

FINO AL 2 MAGGIO 2011

IOCOSE presenta una nuova opera al Tate Modern, creata da un’altra opera già in mostra presso la Tate Modern stessa. Il gruppo di artisti ha lanciato semi di girasole veri sull’opera in porcellana di Ai Weiwei Sunflower Seeds. I semi di porcellana, esposti in precedenza alla Turbine Hall del Tate Modern, fanno ora parte del nuovo lavoro di IOCOSE. La nuova opera è esattamente uguale alla precedente, poiché non è possibile distinguere i semi naturali da quelli in porcellana. IOCOSE rivendica la paternità della nuova installazione e ricorda agli osservatori il sottotitolo dell’opera di Ai Weiwei: “ciò che vedi non è ciò che vedi, e ciò che vedi non è ciò che vuol dire”.

Di buon’ora, sabato 29 gennaio, i quattro membri del gruppo IOCOSE si sono fermati in una drogheria di Bankside a Londra. Hanno comprato un’ innocua bustina di semi di girasole al costo di un 1 pound. La drogheria si trovava a un passo dalla mostra Sunflower Seeds di Ai Weiwei. L’installazione, esposta alla Turbine Hall del Tate Modern come parte della Unilever Series, era costituita da milioni di semi di girasole in porcellana fatti a mano. I quattro di IOCOSE hanno preso le loro fionde e hanno iniziato a lanciare i semi di girasole veri e più economici nell’area di esposizione.

Poi hanno cambiato le indicazioni nella Turbine Hall e rinominato l’opera Sunflower Seeds on Sunflowers Seeds.

Mentre gli addetti alla sicurezza stavano cercando di capire cosa stesse accadendo, i visitatori ammiravano la nuova opera. “Sembra che non sia cambiato nulla” ha detto una vecchia signora riferendosi all’opera di IOCOSE. “Sono venuto qui al Tate per vedere l’opera di Ai Weiwei, ma non mi ha deluso sapere che la mostra è stata cambiata”, ha detto un ragazzo, mentre stava fotografando la nuova opera. Invece un signore si è lamentato dell’accaduto: “Come osate? Questa è arte e voi la state rovinando, e l’arte è di tutti!”.

Ci è voluto un po’ prima che gli addetti alla sicurezza notassero il comportamento indisciplinato di IOCOSE. Quando gli è stato chiesto di abbandonare la mostra, i quattro hanno manifestato il loro disappunto e a loro si è unito un gruppo di turisti che aveva apprezzato l’apertura inaspettata. Ciononostante, il gruppo IOCOSE si sarebbe lamentato dell’ intervento per niente tempestivo degli addetti alla sicurezza. Adesso che la sua opera è in mostra vorrebbe chiedere che ci fosse maggiore attenzione per la sua preservazione.

Il gruppo di artisti è orgoglioso del fatto che il suo lavoro sia in mostra al Tate Modern. La Unilever Series nelle scorse edizioni ha presentato alcuni dei più grandi artisti contemporanei internazionali, quali Anish Kapoor, Olafur Eliasson, Carsten Höller, Ai Weiwei e Miroslaw Balka. Il gruppo è fiero di essere menzionato al seguito di artisti così importanti.

Il gruppo IOCOSE ha iniziato a lavorare nel 2006. Tra i suoi progetti più famosi, nel 2010 ha creato In the Long Run, una finta edizione speciale di BBC News per la morte dell’icona pop Madonna. Nel 2009 ha presentato Floppy trip, una droga fatta di floppy disc. Nello stesso anno ha collaborato a Sokkom, la ghigliottina di IKEA. Nel 2008 ha lanciato la campagna di propaganda per il partito democratico italiano attraverso migliaia di spam. IOCOSE è responsabile anche del NoTube Contest, concorso per i video più inutili di YouTube.

http://www.iocose.org/projects/sunflower_seeds_on_sunflower_seeds