CENTRAAL MUSEUM - UTRECHT
23 - 27 AUGUST 2006

Il festival Impakt è una manifestazione internazionale che comprende installazioni, video, film, fine arts, new media, musica e performance live. Ogni anno ci sono differenti programmi tematici al fianco di un panorama generale di ampio respiro. Il programma tematico si concentra in genere sui più recenti e interessanti sviluppi artistici, ponendoli in una prospettiva sociale e storica più ampia. Il programma generale presenta invece ogni anno una panoramica ampia sui più interessanti film e lavori video: 125 installazioni, video, siti web, films, performances, cd-roms e concerti senza dimenticare la parte del couch.club con una serie di interviste e discussioni e incontri con gli artisti.

Quest’anno, l’Impakt Festival avrà luogo in Agosto, con una serie di attività all’aperto per dare al festival un’atmosfera veramente estiva. Molti film saranno quindi proiettati all’aria aperta, con l’aggiunta di un vero e proprio Floating Cinema in cui sarà possibile godersi i film navigando direttamente nei canali di Utrecht e un Audio Picnic con musica dal vivo nel giardino del Centraal Museum.

Per quanto riguarda i lavori presentati, il visual artist belga Hans Op de Beeck presenterà una panoramica dei suoi lavori video così come sarà presentata la prima esibizione personale dell’artista svizzero Olaf Breuning al fianco di una ricchissima rassegna di vari video. Anche la parte notturna musicale sarà varia come nelle edizioni passate, includendo non solo live di breakcore, dubstep e minimal techno, ma anche live come quello di Phillip Jeck (come accompagnamento musicale al famoso film russo la Corazzata Potemkin) e quello della islandese Apparat Organ Quartet. Al venerdì notte inoltre, il festival Impakt si focalizza sulla dance music minimale con alcuni live interessanti come Sleeparchive e i Pansonic. Infine, da non perdere il progetto Feed dell’austriaco Kurt Hentschläger metà dei Granular Synthesis, che immergerà il pubblico presente in un vero e proprio flusso di suoni e immagini.

Infine, sempre all’interno del couch.club, il festival si concentrerà sul potenziale artistico e sociale del porno in internet: quest’anno sarà presente il musicista e ricercatore italiano Sergio Messina, che discuterà del nuovo fenomeno del RealCore nella pornografia online.

In passato, il festival Impakt ha ospitato: Mark Leckey, Matthew Barney, Bas Jan Ader, Eija Liisa Ahtila, Richard Billingham, Tracey Moffat, William Wegman, Miranda July, Johan Grimonprez, Alicia Framis, Jeremy Blake, Victor Alimpiev, Annika Larsson, Christoph Draeger, Matthias Müller, Doug Aitken, Runa Islam, Phyllis Baldino, Jane Prophet, Patricia Piccinini, Linda Dement, Mouchette, BIT, JODI, Miguel Calderon, Pierrick Sorin, David Lamelas, Sara Rossi, Ra di Martino, Fabrice Gygi, Jim O’Rourke, Ryoji Ikeda, Christian Fennesz, Mouse on Mars, DJ Olive, Luke Vibert, Soundlab, Janek Schaefer, Murcof and many other artists.

www.impakt.nl/