SALON OF MUSEUM OF CONTEMPORARY ART - BELGRADE
11 - 24 JULY 2006

I love you [rev.eng] è la prima manifestazione al mondo dedicata al fenomeno dei computer virus. In una società connessa, caratterizzata dalla diffusione dei computer, i virus e gli worms sono diventati parte della vita di tutti i giorni. I love you [rev.eng] è un esperimento che sfida quindi la cultura contemporanea e cerca di spingersi oltre i dibattiti comuni sull’hacking, presentando i virus come caratterizati da forze distruttive ed economiche ma al contempo fonti di ispirazione per l’arte e la cultura digitale.

I love you [rev.eng] è diviso in quattro aree di investigazione, culturale, politica, tecnica e storica, e si focalizza sulle posizioni divergenti tra esperti di sicurezza e hackers, programmatori e netartists, esperti di letteratura e poeti del codice. In particolare verranno analizzati questi temi: Cosa è un computer virus oggi? Chi li crea e perchè? Quale mondo si nasconde dietro questi fenomeni quotidiani?

Uno dei punti focali è quello di trasferire questa cultura al pubblico presente all’evento. L’esibizione ha quindi lo scopo di fa sì che gli spettatori acquistino una vasta conoscenza del fenomeno e delle interrelazioni che vi si nascondono. Lo spettacolo quindi si articola attraverso terminali, installazion intrattive e un ampio spettro di materiale didattico. Ogni terminale mostrerà all’incirca 40 interviste con virus writers: i visitatori hanno l’opzione di leggere o di ascoltare queste interviste e questi file audio.

“I love you [rev.eng] è la versione espansa di una prima mostra che venne inizialmente messa in opera nel Giugno del 2002 nel Museum for Applied Art a Frankfurt, nel Fbbraio 2003 al “transmediale.03” a Berlin, nell’Agosto 2004 al Watson Institute of the Brown University USA e nell’Ottobre 2004 al Museum for Communication di Copenhagen

www.kuda.org/iloveyou

www.digitalcraft.org/iloveyou