ATELIER NORD - OSLO
23-24 SEPTEMBER 2005

Intrigati dal potere del calcolo computazionale e dalla consapevolezza che tutti i media digitali sono di fatto software, una nuova generazione di artisti e designers stanno svoltando massicciamente verso il codice come significato di una nuova espressività e di un miglior controllo del proprio medium

Il software non è un’interfaccia trasparente, è un vero e proprio materiale che espande ma anche limita la propria personale espressività e creatività. Attraverso significati letterali è in grado sia di scrivere, sia di leggere dati.

Generator X si concentra quindi sull’artista e sul progettista che abbraccia questa nuova e crescente filosofia non vedendola come un ostacolo tecnico, ma come un modo per ridefinire gli strumenti e i medianei quali li lavora e opera oggi.

Attraverso una conferenza, un’esibizione e un blog, Generator X esamina il ruolo del software e delle strategie generative nella moderna arte digitale e nel design con le seguenti tematiche:

* Generative aesthetics
* Computational design: Designing processes
* Performative software
* Software by creatives for creatives

Relatori confermati:

Erich Berger (NO / AT)
Pablo Miranda Carranza (SE / SP)
Gisle Frøysland (NO)
Hans Christian Gilje (NO)
Susanne Jaschko (DE)
Golan Levin (US)
Sebastian Oschatz (DE)
Casey Reas (US)
Amanda Steggell (NO)
Marius Watz (NO)

La conferenza è ospitata da Atelier Nord di Oslo e sarà accompagnata da un opening di Generator X exhibition presso il National Museum of Art, Architecture and Design, nonchè da una club night con performance dal vivo

ww.generatorx.no/generatorx-exhibition