GALLERIA CIVICA DI MONZA - MONZA
13-28 OCTOBER 2006

GAMESCENES: IL LIBRO

GameScenes. Art in the Age of Videogames è il primo volume illustrato che esamina in modo specifico l’interazione/intersezione tra arte e videogiochi. Curato da Matteo Bittanti e Domenico Quaranta, il libro consiste in una serie di immagini di opere di oltre 30 artisti internazionali, accompagnata da saggi critici di esperti di arte e videogame.

GameScenes. Art in the Age of Videogames si propone di raccontare, attraverso immagini e testi, l’estetica dell’arte videoludica, esaminare le modalità attraverso le quali gli artisti hanno reinterpretato e adattato il videogame alle loro esigenze,  sondare il modo in cui il videogame, inteso come nuovo medium con un proprio linguaggio, una propria ideologia e una propria cultura, sta trasformando le altre forme culturali, il nostro modo di vivere. Ogni capitolo si compone di una sequenza di immagini di grandi dimensioni, accompagnata da un testo che ha la funzione di illustrare presupposti estetici, atmosfere, intenzioni espressive e contesto dell’opera.

Artisti: AES+F, Cory Arcangel, Aram Bartholl, Dave Beck, Tobias Bernstrup, Nick Bertke, John Paul Bichard, Marco Cadioli, Mauro Ceolin, Brody Condon, Joseph DeLappe, Delire (Julian Oliver), Todd Deutsch, Micah Ganske, Beate Geissler â^’ Oliver Sann, Brent Gustafson, Jon Haddock, Margarete Jahrmann â^’ Max Moswitzer, JODI, Joan Leandre, Miltos Manetas, Alison Mealey, Mark McCarthy, Shusha Niederberger, Nullpointer (Tom Betts), Nullsleep (Jeremiah Johnson), Totto Renna, RSG (feat. Alexander Galloway), Anne-Marie Schleiner, Eddo Stern, Palle Torsson, UBERMORGEN.COM.

Autori: Matteo Bittanti, Rebecca Cannon, Pierluigi Casolari, Maia Engeli, Henry Lowood,  Sally O’Reilly, Domenico Quaranta, Philippa Stalker, Valentina Tanni.

Testo in italiano e in inglese

Gli autori :

Matteo Bittanti e’ un ricercatore accademico interessato alla relazione tra arte, cultura e tecnologia. Ha scritto numerosi libri sui videogiochi. Svolge attività di ricerca presso le Università di Berkeley e Stanford. Risiede a San Francisco.
www.mattscape.com/

Domenico Quaranta è curatore e critico d’arte, con particolare attenzione ai nuovi media. Scrive per diverse riviste di arte contemporanea e tiene un corso di Net Art presso l’Accademia di Brera. Ha pubblicato NET ART 1994-1998. La vicenda di Ada’web (Vita e Pensiero, Milano 2004). Ha co-curato la mostra Connessioni leggendarie. Net.art 1995 – 2005 (Milano 2005).
http://www.domenicoquaranta.net/

Testi scaricabili:

Matteo Bittanti: Game Art (Intro):
www.gamescenes.org/images/GameArt_eng.pdf

Domenico Quaranta: Game Aesthetics (Outro):
www.gamescenes.org/images/Game_aesthetics_eng.pdf

Valentina Tanni: Geissler â?”  Sann: Shooter:
www.gamescenes.org/images/Tanni_shooter_eng.pdf

Gamescenes.org: www.gamescenes.org/

Videoludica.game culture: www.videoludica.com/news.php?category=9

GAMESCAPES: LA MOSTRA

GameScapes. Paesaggi e città dei videogiochi nelle opere di cinque artisti internazionali — curato da Rosanna Pavoni

Il lancio di GameScenes. Art in the Age of Videogames coincide con l’inaugurazione di GameScapes. Paesaggi e città dei videogiochi nelle opere di cinque artisti internazionali, una mostra che avrà come protagonisti cinque artisti internazionali che utilizzano in modo creativo e originale il medium videoludico. Curata da Rosanna Pavoni con la collaborazione di Matteo Bittanti e Domenico Quaranta, GameScapes esplora la nozione di giochi digitali, spazi e ambienti urbani nell’era ipermediale.

Saranno esposti un’installazione video di Cory Arcangel, Super Mario Movie (2004); quadri di Mauro Ceolin della serie SolidLandscapes (2004 – 2006), affiancati dal videogioco Google.Battle; il gioco online di Carlo Zanni, Average Shoeveler (2004); il recentissimo machinima urbano di Eddo Stern, Landlord Vigilante (2006) e l’intera raccolta della seminale serie di stampe digitali di Jon Haddock Screenshots (1999). Molte di queste opere non sono mai state presentate in Italia prima d’ora.

Johan & Levi pubblicherà la guida alla mostra, che include i testi critici di Rosanna Pavoni, Matteo Bittanti e Domenico Quaranta.

L’inaugurazione di GameScapes è prevista per il 12 ottobre alle ore 18:00 presso la Galleria Civica di Monza. La mostra resterà aperta fino al 29 ottobre. L’evento fa parte delle iniziative organizzate per celebrare le finali dei World Cyber Games, organizzate – per la prima volta – nella città di Monza.

Testi scaricabili:

Introduction di Rosanna Pavoni
www.domenicoquaranta.net/GameScapes/Pavoni_eng.pdf

City of Bits di Domenico Quaranta (catalogue text)
www.domenicoquaranta.net/GameScapes/Quaranta_cityofbits_eng.pdf

Art Gamers di Domenico Quaranta (panel)
www.domenicoquaranta.net/GameScapes/Quaranta_ArtGamers_eng.pdf

Videogames come medium di Matteo Bittanti (catalogue text)
www.domenicoquaranta.net/GameScapes/Bittanti_eng.pdf