KUNSTVEREIN MEDIENTURM - GRAZ
23 SEPTEMBER - 25 NOVEMBER 2006

Il Kunstverein Medienturm, in cooperazione con Quartier21, invita dal 2004 due artisti all’anno a rimanere in residenza per alcuni mesi tra Vienna e Graz. Nel corso di questa residenza, gli artisti invitati generano un video e prendo parte ad un’esibizione. Herwig Weiser, Axel Roch, Vuk Cosic´, Bas van Koolvijk, Derek Holzer, Andres Ramirez Gaviria e Jan Robert Leegte sono già stati invitati.

Circa sei esibizioni, una serie di proiezioni e un simposio vengono complessivamente presentati in un anno, in quel territorio in cui la media art e la fine art condividono momenti, materiali e contesti, a cavallo tra “nuovi media” e “vecchi media”, in modo produttivo. L’approccio interdisciplinare è la base dello sviluppo preferenziale di progetti cross-mediali, che consente di porsi domande nel campo della produzione artistica e della riflessione teorica.

L’esibizione in programma, FURTHER PROCESSING, presenta quindi dieci posizioni centrali nel campo della software art generativa, create dai significati del programma Processing (Open Source). Questo programma “author-based” rende possibile la generazione di applicazioni interattive, ed è la base per molte installazioni audio-visive, animazioni e video, tutte presentate nella mostra.

Il media artist Norvegese Marius Watz è poi il secondo artista ospitato in residenza quest’anno dal Kunstverein Medienturm di Graz, in collaborazione con Quarter21 di Vienna. Watz è infatti uno dei più noti rappresentanti mondiali della genrative art e il suo nuovo video KUGELSTUDIE (“SPHERE STUDY”) sarà mostrato solo domenica press il MQ´s Ovalhall.

L’opera è un ostudio formale di uno spazio sferico ed è stata creata appositamente per la serie Medienturm SHOWS.

www.medienturm.at