MANY VENUES - STUTTGART
17 - 20 JANAURY 2008

Il 21esimo Filmwinter Stuttgart, Festival di Corti sperimentali e di Media Art si tiene a Stoccarda dal 17 al 20 gennaio 2008. Filmwinter Stuttgart coglie gli sviluppi e le indicazioni della scena artistica e filmica internazionale ed offre una prima piattaforma pubblica. Per la prima volta il Media Space sarà una sezione indipendente all’interno del programma di Filmwinter.

Sette programmi per la competizione mostreranno i migliori film che gareggiano per il “Norman 2008”, il “Team Work Award” ed il Wand 5 Honorary Award. 75 opere sono state selezionate da più di 1.400 proposte tra film e video. Una giuria internazionale — Pia Maria Martin (Germania), Torsten Zenas Burns (USA) e Mário Micaelo (Portogallo) – selezionerà i vincitori.

Tra le segnalazioni dal Short Film Supporting Programme merita attentenzione il lavoro dell’artista italiana Roberta Torre, presente ad ogni proiezione dei suoi film, una presentazione del panorama svizzero del Super8 film curata da Kilian Dellers, e Pop in Video Art – una selezione tra opere di video arte ed una marea di video clips tra cui “How does it make you feel?” con musica degli Air, “Smiley faces” con musica di Gnarls Barkley e “Bonnie & Clyde” con musica di Brigitte Bardot & Serge Gainsbourg.

HHORRRAUTICA, il Programma di Cinema Sperimentale curato da Torsten Zenas Burns, rappresenta la nostra evoluzione sessuale e APPORTMANTEAU curato da Torsten Zenas Burns e Darrin Martin presenta lavori in video che portano il linguaggio su un terreno accidentato.

Nella categoria in competizione per Media in Space artisti internazionali si contendono un premio di 2.500 euro. Lo spettro spazia dalle classiche installazioni video agli ambienti interattivi alle sculture mediali. Una mostra di 10 giorni propone artisti come Peter Bogers e Daniel Aschwanden, in collaborazione con gli spazi espositivi Kunstbezirk — Galerie im Gustav-Siegle-Haus, fluctuating images e.V., e gez. — Raum für Urheber.

Lavori artistici nel campo della Net Art, delle Virtual Communities, delle Forme Interattive di Narrazione e del Software Artistico competono per l'”Online Prize”. 14 opere, tra cui quella di ubermorgen.com, possono essere sperimentate durante il festival alla Filmhaus Stuttgart. I vincitori saranno selezionati dai noti artisti Birgit Brenner (Germania), Markus Huemer (Germania) e Szabolcs KissPál (Ungheria).

Come parte di Media Space alla Filmhaus Stuttgart, il 20 gennaio 2008 dalle 18, si terrà un Simposio sul tema “Territori di gioco – Ragazzi, Media, Spazio”, che esplora le relazioni tra adolescenti e gli Spazi Mediatici come in un espanso gioco di società. Filmwinter Stuttgart e Media Space sono sostenuti ed organizzati da Wand 5 e.V., fondato nel 1987 su iniziativa di registi, architetti e storici. Lo scopo dell’organizzazione è offrire una piattaforma internazionale alla cultura indipendente di film e media.

www.filmwinter.de