ELECTROFRINGE - NEWCASTLE
29 SEPTEMBER - 3 OCTOBER 2005

Electrofringe è uno dei più importanti e conosciuti all-in new media arts festival, dedicato alle forme d’espressività emergenti, alle tendenza artistiche più importanti e di tendenza, che però incoraggia allo stesso tempo giovani artisti a esplorare il mondo delle tecnologie e delle loro potenzialità creative.

Electrofringe avrà luogo, come nelle passate edizioni, a Newcastle all’interno del This Is Not Art Festival dal 29 Settembre al 3 di Ottobre. I direttori di questa edizione 2005 saranno Wade Marynowsky e Sumugan Sivanesan. Emma Stewart è la program co-ordinator per una nuovissima sezione del festival chiamata Australia…Where?

Lo scopo da sempre di questo festival è quello di ri-valutare la cultura alla quale apparteniamo alla luve dei più recenti sviluppi nell’arte, nella politica e nelle sfide della tecnologia. Quest’anno quindi Electrofringe invita il pubblico e gli artisti a comprendere e sviluppare il tema Engage, Exchange and Evolve.

ENGAGE – Quest’anno saranno presentati oltre 80 artisti, esperti di tecnologia e critici da un vasto spettro di pratiche artistiche che comprendono screen, sound, social networking, interactive media, performance, sculture e installazioni.

EXCHANGE – Lo scambio di idee e skills è ciò di cui Electrofringe si nutre. I panel informali, i workshop, le presentazioni, incoraggiano le discussioni e le spingono verso più ampi orizzonti. Il programma è stato così diviso per presentare sia performance che talk relativi a concetti chiave, tecniche e pratiche che esplorano il futuro della new media art

EVOLVE – Cosa ci sarà dopo? Giunto alla sua ottava edizione, Electrofringe è il festival ideale per sviluppare questo concetto e alimentare questa discussione

Ma cosa accdrà nei giorni del festival?Rimandando al sito per il programma dettagliato, ecco quali sono i progetti principali che verranno presentati:

ProjectSpace, è un progetto presentato in collaborazione con Patch Lab, è presentato con la partecipazione della University of Western Sydney e del Dysfunctional Feed Collective. e’ un workshop aperto in cui artisti e collettivi potranno lavorare in residenza per tutta la durata del festival.

Spa[v]ce returns è un progetto per mostrare e presentare le più innovative pratiche di progettazione audiovisiva

ElectroProjections presenta tre notti di lavori video e proiezioni innovative dall’Australia e dal tutto il mondo

Quest’anno verrà poi presentato la nuova sezione Australia…Where? che mostrerà lavori dalle zone indigene dell’Australia, così come lavori nati da uno scambi culturale tra Australia e Asia. L’evento più atteso in questa nuova sezione è la Otakulture exhibition alla Newcastle’s Rocketart Gallery.

A night of Liquid Space presenta il meglio dei lavori di new media art dal Darwin’s 24hrArt, un’esibizione online di arte indigena australiana, una proiezione speciale del controverso First Fleet Back e alcune proiezioni dal Ok Video Festival a Jakarta, Indonesia e dal Thailand Media Arts Festival .

Inoltre, Permission to Narrate di Zehra Ahmed’s è già stato installato al Newcastle Region Art Gallery dal 19 Agosto e fino al 24 Settembre come aperitivo al festival.

www.electrofringe.net/