ARGOS - BRUSSELS
12 OCTOBER – 9 NOVEMBER 2007

Che cosa significa ‘Cinema’ oggi?A seguito del suo centesimo compleanno, il regime cinematografico sembra espandersi molto e molto di più, spartito tra infinite tipologie mediali e modalità, basato su un’ampia gamma di tecnologie e tecniche.

Ora che l’immagine analogica è stata velocemente rimpiazzata da quella digitale, oltre la materialità del video e del film, si produce e si distribuisce molto più di prima, ma allo stesso tempo il modo di guardare, ascoltare e fare esperienza del cinema è divenuto notevolmente frammentato ed individuale.

Il cinema non ha più un suo luogo proprio; è ovunque, interpolato ed integrato in altre forme culturali. In questo contesto noi oggi testimoniamo un significativo rinnovamento nel tipo di approccio al cinema e alle arti audio-visive, non solo nel lavoro di un gran numero di artisti, ma anche ad un livello istituzionale. La familiare opposizione tra “scatola nera” e “cubo bianco”, tra la cultura cinematografica e quella museale, non può più sussistere, e la chiamata a nuovi modelli risuona sempre più forte.

Che tipo di cambiamento nel significato apportano queste evoluzioni e contaminazioni nel modo in cui noi guardiamo ed interpretiamo l’arte e il cinema? Le arti visuali permettono ai filmmakers di avere una sorta di zona libera,in cui possano finalmente soddisfare le loro promesse più radicali, oppure è più un tipo di zona di transito, uno stadio intermedio nel ripensare il progetto del fare cinema?

– Venerdì 12.10.2007 // 20:30: Philippe-Alain Michaud

– Venerdì 19.10.2007 // 20:30: Mark Nash

– Venerdì 26.10.2007 // 20:30: Laura Mulvey

– Venerdì 02.11.2007 // 20:30: Peter Weibel

– Venerdì 09.11.2007 // 20:30: Jean-Christophe Royoux

Questo e molto altro nel contesto dell’OPEN ARCHIVE #1 festival. Il programma degli eventi è composto da Stoffel Debuysere.

www.argosarts.org