ARS ELECTRONICA CENTER - LINZ
1 - 6 SEPTEMBER 2005

“Hybrid – Living in a paradox”, questo è il tema portante dell’edizione 2005 del festival Ars Electronica, la madre di tutte le rassegne-mostre-esibizioni di new media art sorte negli ultimi anni in ogni angolo del pianeta.

E’ chiaro quindi come la riflessione critica e la discussione sulla cultura dei nuovi media si incentrerà quest’anno sulle tendenze implosive che le tecnologie digitali impongono alle varie nazioni del mondo, ai loro legami nazionali, materiali, tecnologici e psicologici. Creature e creazioni ibride, identità e culture che emrogno dalla ricombinazione di 3 codici principali: quello numerico, quello genetico e quello atomico. Anche la stessa arte digitale è del resto una forma ibrida nata dalla interconnessione di arte e tecnologia, accumulando diverse modalità di esprssione e rimandando a un unico crossover di esperienze e conoscenza.

“Hybrid” è quindi il termine che meglio descrive la condizione artistica e culturale del nostro tempo, che si manifesta essenzialmente in 4 aree che costituiscono l’asse portante dell’edizione 2005 di Ars Electronica attraverso la consueta indigestione di lectures, workshop, seminari ed esibizioni: The Drivers and Patterns of Hybridization, Hybrid Economies and Politics, Hybrid Cultures and Identities, Hybrid Creatures and Ecologies.

Queste sono quindi le diverse sezioni in cui sarà diviso questa edizione di Ars Electronica:

Hybrid Creatures and Paradox Machines

“hybrid Creatures” è il tema che unifica una serie di progetti incentrati sulla robotica, la bionica e la bio ingegneria. Questa esibizione consiste di una serie di installazioni artistiche a cavallo tra un uso poetico di macchinari inutilizzati e applicazioni digitali

September 1-6, 2005
Train Station: 10 AM to 7 PM
Architekturforum Oberösterreich: 10 AM to 9 PM
Brucknerhaus: 10 AM to 7 PM

CyberArts 2005

Le più affascinanti installazioni e progetti dal Prix Ars Electronica nelle sezioni Interactive Art e Digital Music saranno esposte all’Ok Center for Contemporary Art. La principale attrazione sarà il progetto “Milk Project”, per il quale Esther Polak e Ieva Auzina hanno vinto il premio Golden Nica. Il progetto prevede l’utilizzo della tenologia di navigazione satellitare GPS per monitorare i trasporti via mare del latte dalle fattorie della Lituania ai consumatori in Olanda e costruire quindi una mappa digitale che racconta storie e immagini raccolte lungo il percorso di questa bianchissima catena di distribuzione.

September 2-6, 2005
10 AM to Midnight
O.K Center for Contemporary Art

Ars Electronica Center Exhibition

La partenza del festival conicide con la prima di una nuova esibizione presso le sale del Museum of Future di Linz. Il progetto presentato è una sorta di “gretest hits” ottenuto dalla più grande competizione di computer art dedicata ai giovani in Austria, il “U19-freestyle computing”. Inoltre, quest’anno, un’altra attrazione sarà costituita da “Humphrey II” flight simulator.

September 1-6, 2005
Ars Electronica Center
10 AM to 9 PM

electrolobby

Una serie di provocatorie installazioni saranno in mostra nella sezione “Electolobby”:”Bankenstatementgenerator”
permette di decidere l’ammontare dei debiti e dei crediti sul prooprio conto corrente, “Bordergames” è un video game su una serie di giovani alieni illegali dal Marocco, “prompt.(decoy2)” è un data project incentrato su tecnologia Bluetooth

September 1-6, 2005
10 AM to 7 PM
Brucknerhaus

electrolobby Kitchen

“HYBRID CLUSTERS & PARADOX ENCOUNTERS” è quindi il tema di quest’anno di “Electrolobby Kitchen”, il forum di discussione del festival Ars Electronica. Tra i temi più importanti trattati anche il media ativismo in Italia e in Austria nel contesto del free software e delle culture aperte

September 2-6, 2005
Brucknerhaus

Animation Festival

Un festival di animazione digitale fa il suo debutto (finalmente!) nella line up del festival Ars Electronica. Proiezioni che includeranno i più importanti lavori sottoposti all’edizione 2005 del Prix Ars Electronica, l’Animation Show del Japan Media Arts Festival di Tokyo e infine una serie di film che documentano lo stato dell’arte nelle tecniche di animazione e i principali trend nel virtual design.

Conferences

Come sempre estremamente interessanti le conferenze organizzate quest’anno da Ars Electronica. Queste le più significative:

Derrick de Kerckhove – McLuhan still dead? 25 years later

Pixelspaces 2005 – Techno-emotional interactive spaces

Digital Archives Conference

World Culture Forum

Design for Digital Communities

Il programma completo della rassegna è comunque presente sul sito del festival in formato pdf

www.aec.at/de/index.asp