online

ifa è orgogliosa di presentare quattro nuove opere d’arte, sviluppate presso l’Institute for Art in Context all’interno della University of the Arts (UdK) di Berlino, come parte integrante di ARE YOU FOR REAL, progetto online in costante crescita. Durante un seminario condotto dalle curatrici Julia Grosse e Yvette Mutumba, un gruppo di artisti ha analizzato le domande relative ai sistemi algoritmici, che per lo più non ritraggono una realtà “oggettiva”.

Come afferriamo e interpretiamo ciò che stiamo vedendo e sperimentando? Le prospettive privilegiate stanno diventando più reali di altre? Chi può giudicare se qualcosa è reale? Chi è autorizzato a giudicare? Lo spazio digitale potrà mai essere un luogo neutrale?

Gli artisti partecipanti hanno sviluppato nuove prospettive e progetti che rispecchiano queste domande. Un video in realtà aumentata di un viaggio mentale che si muove tra il mondo virtuale e quello reale. Una conversazione tra tre voci robotiche come echi disincarnati nello spazio digitale, che intrecciano testo, immagine e suono per formare una realtà speculativa intorno alla loro esistenza. L’esperienza di un questionario online che, in modo giocoso, ci costringe a dare risposte binarie che svelano le assurdità delle richieste dei CAPTCHA. Una rete digitale di frammenti di storie individuali—fili visivi o testuali—che a livello visivo e concettuale serve a decostruire lo spaziotempo lineare e a contrastare i modi in cui la linearità progressiva predetermina e appiattisce la nostra comprensione del tempo, della cultura e dell’identità.

Promosso da ifa e curato da Julia Grosse, Paula Nascimento e Yvette Mutumba, ARE YOU FOR REAL è stato lanciato nel dicembre 2020 ed è concepito come un progetto partecipativo che sperimenta pratiche artistiche interattive. Mette insieme artisti, ricercatori, registi, scrittori e programmatori per creare nuove opere, ognuna delle quali offre una diversa comprensione e un diverso approccio del concetto di “realtà”. Si tratta di coinvolgere e visualizzare le connessioni tra persone, pensieri, cose e luoghi che si verificano attraverso lo scambio e la formazione di dati. Riguarda gli aspetti materiali e immateriali del digitale, e come entrambi siano percepiti secondo le prospettive di diverse discipline.


https://ru4real.de/en/#1

https://areyouforreal.ifa.de/ifa è orgogliosa di presentare quattro nuove opere d’arte, sviluppate presso l’Institute for Art in Context all’interno della University of the Arts (UdK) di Berlino, come parte integrante di ARE YOU FOR REAL, progetto online in costante crescita. Durante un seminario condotto dalle curatrici Julia Grosse e Yvette Mutumba, un gruppo di artisti ha analizzato le domande relative ai sistemi algoritmici, che per lo più non ritraggono una realtà “oggettiva”.

Come afferriamo e interpretiamo ciò che stiamo vedendo e sperimentando? Le prospettive privilegiate stanno diventando più reali di altre? Chi può giudicare se qualcosa è reale? Chi è autorizzato a giudicare? Lo spazio digitale potrà mai essere un luogo neutrale?

Gli artisti partecipanti hanno sviluppato nuove prospettive e progetti che rispecchiano queste domande. Un video in realtà aumentata di un viaggio mentale che si muove tra il mondo virtuale e quello reale. Una conversazione tra tre voci robotiche come echi disincarnati nello spazio digitale, che intrecciano testo, immagine e suono per formare una realtà speculativa intorno alla loro esistenza. L’esperienza di un questionario online che, in modo giocoso, ci costringe a dare risposte binarie che svelano le assurdità delle richieste dei CAPTCHA. Una rete digitale di frammenti di storie individuali—fili visivi o testuali—che a livello visivo e concettuale serve a decostruire lo spaziotempo lineare e a contrastare i modi in cui la linearità progressiva predetermina e appiattisce la nostra comprensione del tempo, della cultura e dell’identità.

Promosso da ifa e curato da Julia Grosse, Paula Nascimento e Yvette Mutumba, ARE YOU FOR REAL è stato lanciato nel dicembre 2020 ed è concepito come un progetto partecipativo che sperimenta pratiche artistiche interattive. Mette insieme artisti, ricercatori, registi, scrittori e programmatori per creare nuove opere, ognuna delle quali offre una diversa comprensione e un diverso approccio del concetto di “realtà”. Si tratta di coinvolgere e visualizzare le connessioni tra persone, pensieri, cose e luoghi che si verificano attraverso lo scambio e la formazione di dati. Riguarda gli aspetti materiali e immateriali del digitale, e come entrambi siano percepiti secondo le prospettive di diverse discipline.


https://ru4real.de/en/#1

https://areyouforreal.ifa.de/ifa è orgogliosa di presentare quattro nuove opere d’arte, sviluppate presso l’Institute for Art in Context all’interno della University of the Arts (UdK) di Berlino, come parte integrante di ARE YOU FOR REAL, progetto online in costante crescita. Durante un seminario condotto dalle curatrici Julia Grosse e Yvette Mutumba, un gruppo di artisti ha analizzato le domande relative ai sistemi algoritmici, che per lo più non ritraggono una realtà “oggettiva”.

Come afferriamo e interpretiamo ciò che stiamo vedendo e sperimentando? Le prospettive privilegiate stanno diventando più reali di altre? Chi può giudicare se qualcosa è reale? Chi è autorizzato a giudicare? Lo spazio digitale potrà mai essere un luogo neutrale?

Gli artisti partecipanti hanno sviluppato nuove prospettive e progetti che rispecchiano queste domande. Un video in realtà aumentata di un viaggio mentale che si muove tra il mondo virtuale e quello reale. Una conversazione tra tre voci robotiche come echi disincarnati nello spazio digitale, che intrecciano testo, immagine e suono per formare una realtà speculativa intorno alla loro esistenza. L’esperienza di un questionario online che, in modo giocoso, ci costringe a dare risposte binarie che svelano le assurdità delle richieste dei CAPTCHA. Una rete digitale di frammenti di storie individuali—fili visivi o testuali—che a livello visivo e concettuale serve a decostruire lo spaziotempo lineare e a contrastare i modi in cui la linearità progressiva predetermina e appiattisce la nostra comprensione del tempo, della cultura e dell’identità.

Promosso da ifa e curato da Julia Grosse, Paula Nascimento e Yvette Mutumba, ARE YOU FOR REAL è stato lanciato nel dicembre 2020 ed è concepito come un progetto partecipativo che sperimenta pratiche artistiche interattive. Mette insieme artisti, ricercatori, registi, scrittori e programmatori per creare nuove opere, ognuna delle quali offre una diversa comprensione e un diverso approccio del concetto di “realtà”. Si tratta di coinvolgere e visualizzare le connessioni tra persone, pensieri, cose e luoghi che si verificano attraverso lo scambio e la formazione di dati. Riguarda gli aspetti materiali e immateriali del digitale, e come entrambi siano percepiti secondo le prospettive di diverse discipline.


https://ru4real.de/en/#1

https://areyouforreal.ifa.de/ifa è orgogliosa di presentare quattro nuove opere d’arte, sviluppate presso l’Institute for Art in Context all’interno della University of the Arts (UdK) di Berlino, come parte integrante di ARE YOU FOR REAL, progetto online in costante crescita. Durante un seminario condotto dalle curatrici Julia Grosse e Yvette Mutumba, un gruppo di artisti ha analizzato le domande relative ai sistemi algoritmici, che per lo più non ritraggono una realtà “oggettiva”.

Come afferriamo e interpretiamo ciò che stiamo vedendo e sperimentando? Le prospettive privilegiate stanno diventando più reali di altre? Chi può giudicare se qualcosa è reale? Chi è autorizzato a giudicare? Lo spazio digitale potrà mai essere un luogo neutrale?

Gli artisti partecipanti hanno sviluppato nuove prospettive e progetti che rispecchiano queste domande. Un video in realtà aumentata di un viaggio mentale che si muove tra il mondo virtuale e quello reale. Una conversazione tra tre voci robotiche come echi disincarnati nello spazio digitale, che intrecciano testo, immagine e suono per formare una realtà speculativa intorno alla loro esistenza. L’esperienza di un questionario online che, in modo giocoso, ci costringe a dare risposte binarie che svelano le assurdità delle richieste dei CAPTCHA. Una rete digitale di frammenti di storie individuali—fili visivi o testuali—che a livello visivo e concettuale serve a decostruire lo spaziotempo lineare e a contrastare i modi in cui la linearità progressiva predetermina e appiattisce la nostra comprensione del tempo, della cultura e dell’identità.

Promosso da ifa e curato da Julia Grosse, Paula Nascimento e Yvette Mutumba, ARE YOU FOR REAL è stato lanciato nel dicembre 2020 ed è concepito come un progetto partecipativo che sperimenta pratiche artistiche interattive. Mette insieme artisti, ricercatori, registi, scrittori e programmatori per creare nuove opere, ognuna delle quali offre una diversa comprensione e un diverso approccio del concetto di “realtà”. Si tratta di coinvolgere e visualizzare le connessioni tra persone, pensieri, cose e luoghi che si verificano attraverso lo scambio e la formazione di dati. Riguarda gli aspetti materiali e immateriali del digitale, e come entrambi siano percepiti secondo le prospettive di diverse discipline.


https://ru4real.de/en/#1

https://areyouforreal.ifa.de/