News

Drodesera XXXVIII edizione: “SUPERCONTINENT²”

Quest'anno il festival Drodesera è Supercontinent due, anzi, al quadrato. Performer, artisti, filosofi, curatori, sound designer, architetti, ricercatori, registi si riapproprieranno non tanto delle tradizioni e dei simboli quanto del proprio futuro. Insieme apriranno nuove visioni, producendo biodiversità e complessità di segno e di contenuto, e getteranno nuovi sguardi in nuove terre compiendo atti sciamanici.... READ MORE...

In mostra a Belgrado “Meccanicismo” di Fabrizio Bellomo

Con la sua prima mostra personale in Serbia a cura di Mario Margani, Fabrizio Bellomo continua ad approfondire lo studio del ruolo e dell’influenza dei mezzi meccanici nello sviluppo e persistenza del pensiero meccanicistico nella società contemporanea. A Belgrado l'artista presenta i più recenti film insieme ad alcuni dei lavori video degli ultimi dieci anni.... READ MORE...

“Data Dating”: una mostra sull’amore nell’era di Internet

L'avvento di Internet e degli smartphone ha creato una frattura nella vita sentimentale di milioni di persone. In termini di romanticismo e di intimità sessuale questi fenomeni hanno generato nuove complessità, che stiamo ancora cercando di capire. Accorpando il lavoro di diversi artisti internazionali, Data Dating esplora come le interfacce digitali stiano rimodellando le nostre relazioni personali.... READ MORE...

Due mostre personali di Zach Blas e Heather Dewey-Hagborg ad Eindhoven

Biotecnologie, intelligenza artificiale e Internet delle cose stanno dando forma al XXI secolo proprio mentre parliamo. L’informazione è tutto ciò che conta: chi la controlla, la possiede, la diffonde, la raccoglie, la usa, la vende o la crea? MU analizza la mitologia dell'informazione della nostra epoca con due mostre personali degli artisti Zach Blas e Heather Dewey-Hagborg.... READ MORE...

Lizzie Fitch e Ryan Trecartin presentano i loro teatri scultorei

La sala principale dell’Astrup Fearnley Museet di Oslo si trasforma in un giardino di sculture, facendo da cornice alla prima rassegna museale completa del lavoro di Lizzie Fitch e Ryan Trecartin, con i loro teatri scultorei e opere che affrontano i temi dell’identità e dell'autorappresentazione nel mondo dei media digitali.... READ MORE...

Uriel Orlow presenta la sua ricerca Theatrum Botanicum

Orlow presenta la sua grande ricerca Theatrum Botanicum che legge il regno vegetale come un palcoscenico per la politica. Il progetto guarda alle piante sia come testimoni che come attori e agenti attivi della storia: film, opere sonore, fotografie e installazioni si concentrano sul “nazionalismo botanico” e altre ripercussioni del colonialismo.... READ MORE...

Plastic Heart di Mika Taanila celebra il cinquantesimo della Futuro

Per festeggiare il cinquantesimo anniversario della Futuro, la celebre casa in plastica progettata dall'architetto Matti Suuronen ed esposta oggi negli spazi dell’Exhibition Centre WeeGee di Espoo, in Finalndia, l’artista e regista Mika Taanila è stato invitato a creare una nuova installazione sonora al suo interno, che riflette sulla reazione tra l’uomo e la tecnologia.... READ MORE...

The God Trick: un convegno e una collettiva sul tema dell’Antropocene

Il PAV di Torino celebra dieci anni dalla sua apertura con una mostra collettiva di artisti che in passato hanno collaborato con il PAV, inaugurata in occasione di un importante convegno internazionale. L’obiettivo è quello di affrontare e indagare uno dei dibattiti che, negli ultimi anni, è stato in primo piano sulla scena artistica contemporanea: la questione dell’Antropocene.... READ MORE...

Rafael Lozano-Hemmer “Unstable Presence”

Coprodotta dal MAC di Montréal e dal Museum of Modern Art di San Francisco, e co-curata da Rudolf Frieling e Lesley Johnstone, Unstable Presence offre una nuova prospettiva concettuale sul lavoro di Rafael Lozano-Hemmer nell'ultimo decennio, esplorandone la dimensione poetica e politica alla luce di uno dei suoi concetti fondamentali: la nozione di co-presenza.... READ MORE...

Rebel Machines / Subversive Bodies. Unlearning automated behaviors

Il Macao di Milano presenta Real Machines/Subversive Bodies, due serate di discussione collettiva, dj set e performance audiovideo che riflettono sul ruolo delle tecnologie di controllo e informazione. In che modo l’indeterminazione e la non-prevedibilità possono essere usate per ri-territorializzare la geografia delle nostre identità fisiche e desideranti?... READ MORE...

“Only Human” presenta le opere degli artisti in residenza del Nokia Bell Labs

Tre ex membri di NEW INC hanno collaborato con i ricercatori dei Nokia Bell Labs per produrre nuovi progetti artistici ispirati o realizzati con le tecnologie dei Bell Labs. I tre progetti sono incentrati sui temi della collaborazione uomo-macchina, dell'intersoggettività, della sorveglianza e delle dinamiche di potere e del nostro rapporto simbiotico con la tecnologia. La partnership rappresenta una collaborazione esclusiva che fonde arte e tecnologia per cambiare l'umanità.... READ MORE...

Adapt to Survive: Notes from the Future

Adapt to Survive presenta le opere di sette artisti internazionali che riflettono su come sarebbe e come potrebbe essere esperito il nostro mondo nel futuro. Partendo dall’idea che il cambiamento è, oltre che inevitabile, necessario per la crescita e la sopravvivenza, in questa mostra gli artisti propongono nuove forme ibride di architettura, biologia, tecnologia e linguaggio oltre il tempo e lo spazio.... READ MORE...

Una nuova opera video di Metahaven presentata in anteprima a Kiev

Il 26 aprile IZOLYATSIA presenterà in anteprima Hometown, una nuova opera video degli artisti olandesi Metahaven mostrata in forma di installazione immersiva. Girato tra Beirut e Kiev, il video porta avanti la serie di film “real-futuristi” di Metahaven inaugurata daThe Sprawl (Propaganda About Propaganda) e Information Skies.... READ MORE...