Kalo

Tecnica: Illustrazioni animate
Metodo: Video mapping
Superficie: Foglia di Alocasia Wentii
Durata: 02:05 (Aprile 2018)

Gli androni di Milano vengono spesso decorati da bellissime piante, un po’ impolverate e trascurate, che rendono molto più gradevoli le entrate dei palazzi. Kalo nasce dall’idea di trasformare una di queste piante da semplice ornamento a soggetto del lavoro.

La pianta scelta è del genere Alocasia, appartenente alla famiglia delle Araceae, pianta di origine tropicale, apprezzata per la straordinaria bellezza delle sue foglie. Proprio su una di queste foglie si animano le mie illustrazioni. Sembra la linfa stessa a raccontare la sua storia: la leggenda Hawaiana di Kalo, secondo cui l’origine dell’uomo deriva appunto da questa pianta.

Secondo la leggenda, Wakea, Dio del Cielo e Hoʻohokukalani, Dea che genera le stelle, ebbero un primo figlio che però nacque morto, ma dalla sua sepoltura crebbe Kalo, la prima pianta di Alocasia. Ebbero un secondo figlio, Hāloa, primo essere umano, che si nutrì e in contemporanea si prese cura del fratello maggiore, la pianta Kalo. Da questo mito il forte rapporto natura-uomo che ancora oggi è presente nella cultura Hawaiana.

Nel progetto, oltre la proiezione, durante l’esposizione di fine corso, avverrà una performance. Nella prima parte creerò alcuni colori vegetali e minerali naturali. Successivamente, con i colori prodotti, dipingerò il resto della pianta, come fosse un rituale di venerazione. Desidero che lo spettatore ponga la propria attenzione sulla pianta stessa, oltre che sulla proiezione, in modo tale che possa scoprire quanta poesia, bellezza ed arte possa celarsi semplicemente in una pianta.