Internet

Una scarica di spazzatura: intervista a Sašo Sedlaček

Sašo Sedlaček, artista sloveno interessato al tema dell'obsolescenza già da molto tempo prima che diventasse uno degli argomenti più caldi degli ultimi anni, ha presentato la sua prima mostra personale in Italia. Curata da Domenico Quaranta e aperta al pubblico dal 16 maggio allo spazio espositivo Ultra di Udine... READ MORE...

Hai già protestato?

Viviamo in uno stato di stress mentale, ma che opportunità hanno gli artisti, gli hacktivist e i gruppi politici per condurci verso una via d’uscita dallo stato d’ansia? A fronte del Protest Workshop al FACT il 18 giugno, Joanna Straczowski considera la situazione.... READ MORE...

Surveillance Awareness Bureau

Il Surveillance Awareness Bureau (SAB) si prefigge di creare uno spazio destinato all’impegno critico per garantire la dovuta visibilità a sistemi che altrimenti per natura rimarrebbero ignoti agli occhi dei più e, al tempo stesso, per scatenare un accesissimo dibattito in merito a privacy, libertà, controllo e abuso... READ MORE...

Momentum 8: Tunnel Vision

Sin dalla sua creazione nel 1998, in Norvegia, Momentum ha sempre presentato i lavori di notevoli artisti scandinavi e internazionali. Questa è la biennale d’arte contemporanea più antica e più affermata nei paesi nordici. Momentum 8 considera la visuale a tunnel come una condizione culturale e artistica... READ MORE...

Art In The Age Of…Planetary Computation

La mostra Art In The Age Of... Planetary Computation esplora i modi attraverso i quali la quantificazione, le telecomunicazioni e i nostri sistemi per l'informazione in continua evoluzione siano di ispirazione per la produzione artistica contemporanea... READ MORE...

Paolo Cirio: Overexposed

Con il suo intervento pubblico Overexposed, l’artista Paolo Cirio mette in mostra in tutte le maggiori città alcune fotografie non autorizzate di alti funzionari dell’intelligence americana. Attraverso l’hackeraggio dei social network Cirio è riuscito a procurarsi le foto di alcuni funzionari della NSA, della CIA e del FBI.... READ MORE...

Poetics and Politics of Data at House

Poetics and Politics of Data presenta opere d’arte che affrontano il fenomeno dei Big Data e del data mining, rappresentando il continuo bitstream e riferendosi alle implicazioni sociali e politiche di un mondo controllato dai dati... READ MORE...

#catcontent

La mostra #catcontent esamina i diversi generi con i quali vengono raffigurati gli animali nell’arte: una nuova modalità è da ricercarsi negli approcci contemporanei che analizzano l’utilizzo delle immagini digitali. Da secoli le raffigurazioni di animali fungono da attributi, simboli o metafore di caratteristiche umane.... READ MORE...

Nella mente dell’utente: intervista a Nicolas Sassoon

At the center of the project WITCHCRAFT there was the intention to investigate the possibility to understand technologies like computers and internet, critically and poetically; the selection of the involved artists reveals, for those who already know this field of research, the mood and the premises of the exhibition itself... READ MORE...

Imponderable: gli archivi di Tony Oursler

Imponderable is an extensive research project that investigates the personal collection of American artist Tony Oursler, a remarkable trove of more than 2,500 photographs, publications and unique objects, tracking a social, spiritual and intellectual history dating back to the early 18th century.... READ MORE...

SITUATIONS. Il nuovo progetto online del Fotomuseum Winterthur

Il Fotomuseum Winterthur ha appena lanciato un nuovo format espositivo dal titolo SITUATIONS, che permette di reagire più velocemente agli sviluppi all’interno della cultura della fotografia. Il cluster iniziale è Relations, che raccoglie al suo interno lavori di Ryan Trecartin, Heather Dewey-Hagborg, Hito Steyerl e Aneta Grzeszykowska... READ MORE...

The Internet Does Not Exist

Internet non esiste. Forse è esistito solo fino a poco tempo fa, ma ora rimane solo una realtà sfuocata, una nuvola, un termine o un redirect. Se mai è esistito non abbiamo mai potuto non vederlo.... READ MORE...

Cory Arcangel: this is all so crazy, everybody seems so famous

Dal 1 aprile al 28 giugno 2015, la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo è lieta di presentare This is all so crazy, everybody seems so famous, la prima personale in un’istituzione italiana dell’artista americano Cory Arcangel (Buffalo, 1978. Vive e lavora a New York).... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. <a href="https://digicult.it/privacy-disclaimer" style="color:white;">Leggi la nostra privacy policy</a> cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close