Krakòv - online
23 – 25 / 10 / 2020

La nona edizione del Patchlab Festival CONNECTED, che si terrà dal 23 al 25 ottobre, presenterà le opere di oltre 35 artisti audiovisivi contemporanei provenienti da tutto il mondo. Al giorno d’oggi siamo connessi principalmente via internet, ma, allo stesso tempo, ci troviamo a condividere una nuova situazione a causa delle restrizioni per la pandemia le quali ci impongono di pensare al futuro degli spazi pubblici, degli eventi culturali e della vita quotidiana affrontando una rivoluzione digitale accelerata.

Ad inaugurare il festival una tavola rotonda online con gli esperti del Centrum Cyfrowe sulle innovazioni e sugli strumenti digitali a cui siamo costretti in tempo di pandemia. Come si addice a un’edizione digitale, il progetto speciale si terrà in diretta su internet. Robin Klengel e Leonhard Müllner, direttamente da Vienna, presenteranno una performance live dal titolo Operation Jane Walk (Operazione Jane Walk) ambientata nello spazio distopico di un video game dove, di fronte al pubblico, cammineranno attraverso un campo di battaglia digitale in una Manhattan post-apocalittica discutendo i temi della storia dell’architettura ed esplorando le possibilità (e le impossibilità) delle nuove tecnologie dei media.

Durante i tre giorni del festival la mostra sarà disponibile online su patchlab.pl. In cinque sale virtuali saranno presentate opere d’arte audiovisiva digitale in realtà aumentata di creativi come Ryoichi Kurokawa (JP), MONOCOLOR (AT) oAri Dykier (PL), installazioni interattive su internet di Thomas Wagensommerer (AT), opere in formato RV e 360° e installazioni di luci multisensoriali nello spazio immersivo progettato dall’arc/sec Lab dell’Università di Auckland. In due studi saranno esposte per il pubblico le opere d’arte multimediali degli studenti dello Studio Multimediale dell’Accademia di Tecnologia dell’Informazione polacco-giapponese di Varsavia e del Dipartimento Intermedia dell’Accademia di Belle Arti di Cracovia.

Durante il festival sarà anche lanciato un progetto unico nel suo genere: SOL.AR.IS. Un progetto artistico sotto forma di applicazione mobile gratuita che permetterà agli utenti di interagire in tempo reale con sculture labili in realtà aumentata, progettate da artisti ispirati al romanzo di fantascienza “Solaris” di Stanisław Lem.

Nel cinema virtuale si terranno proiezioni di forme cinematografiche sperimentali create dagli artisti durante la pandemia. I bambini avranno un programma di cortometraggi dedicato della durata di un’ora e preparato in collaborazione con il Digital Art Festival di Atene. Una selezione di animazioni premiate dal Prix Ars Electronica Festival potrà essere visionata sul grande schermo nel cuore del festival a Hevre+1 dove alcuni degli eventi saranno trasmessi in esclusiva, a disposizione di un numero limitato di visitatori.

Nella serata di sabato si potrà vedere il duo tedesco INSTANT esibirsi live da Berlino in una performance techno analogica improvvisata guidata dal basso e anche il produttore di Cracovia, Chino. Il festival includerà anche workshop sulla progettazione ergonomica della stampa 3D insieme a uno spettacolo di progetti audiovisivi che sono stati creati per Artist in Residence presso la Galleria 360° #homeedition.


Link: https://en.patchlab.pl/