The Institute of Contemporary Art - Boston
07 / 02 / 2018 - 20 / 05 / 2018

Art in the Age of the Internet, 1989 to Today è la prima grande mostra collettiva tematica negli Stati Uniti dedicata ad esaminare l’impatto radicale della internet culture sulle arti visive. Con la partecipazione di 60 artisti, collaborazioni e collettivi, la mostra è composta da più di 70 opere che spaziano tra vari media, tra cui pittura, performance, fotografia, scultura, video, progetti web e realtà virtuale.

L’esposizione presenta il lavoro di un gruppo internazionale e intergenerazionale di artisti, tra cui Cory Arcangel, Judith Barry, Dara Birnbaum, Harun Farocki, Juliana Huxtable, Mark Leckey, Trevor Paglen, Nam June Paik, Sondra Perry, Thomas Ruff, Frances Stark, e Anicka Yi.

La mostra è divisa in cinque sezioni che esplorano temi quali le idee emergenti sul corpo e le nozioni di potenziamento umano, internet come luogo di sorveglianza e resistenza, la circolazione e il controllo di immagini e informazioni, la possibilità offerte dai domini virtuali di esplorare identità e comunità, e le nuove economie di visibilità promosse dai social media.

Le opere in mostra fanno costantemente riferimento alla democratizzazione della cultura tipica dell’era di internet che comprende il momento storico attuale. Il lavoro più datato in esposizione risale al 1989, l’anno in cui Tim Berners-Lee ha inventato il World Wide Web.

Questo sviluppo, e altri che si sono susseguiti rapidamente, hanno modernizzato internet e cambiato radicalmente il nostro modo di vivere, a partire dal modo in cui abbiamo accesso e generiamo informazioni, stringiamo amicizie e condividiamo esperienze, a come immaginiamo i nostri corpi futuri e come le nazioni controllano la sicurezza.

Il 1989 è stato un anno di svolta per tutto il mondo, con cambiamenti significativi in ambito politico, geografico ed economico. Eventi come la caduta del Muro di Berlino e le proteste di piazza Tiananmen hanno segnato l’inizio della nostra attuale era globalizzata, che non può prescindere da internet. Art in the Age of the Internet, 1989 to Today è organizzata da Eva Respini, dal curatore capo Barbara Lee e dall’assistente curatore Jeffrey De Blois.

La mostra è accompagnata da una pubblicazione accademica ampiamente illustrata, edita da Yale University Press. Il catalogo include gli interventi di ricercatori, critici e curatori affermati ed emergenti, tra cui: Kim Conaty, Lauren Cornell, Tim Griffin, Caitlin Jones, Caroline A. Jones, Thomas J. Lax, Omar Kholeif, Gloria Sutton e i curatori della mostra.

Il catalogo propone anche conversazioni di attualità tra artisti come Lynn Hershman Leeson e Hito Steyerl, Paul Pfeiffer e Josh Kline, e Martine Syms e Wu Tsang.

Art in the Age of the Internet è affiancata inoltre da una estesa piattaforma web progettata da Wkshps, che approfondirà le tematiche affrontate e le opere in mostra con ulteriori contenuti, come progetti speciali a cura degli stessi artisti.

 Art in the Age of the Internet è la mostra di punta nell’ambito di un’esplorazione dell’arte e della tecnologia a scala regionale. Quattordici istituzioni artistiche ed accademiche proporranno una serie di mostre, esibizioni, proiezioni e dibattiti che esploreranno la relazione tra arte e tecnologia, celebrando la ricca storia dell’innovazione tecnologica nell’area di Boston.

L’ICA ospiterà inoltre una serie di performance e conferenze a tema arte e tecnologia. Questo progetto è in parte sostenuto attraverso un premio del National Endowment for the Arts. Il contributo principale è stato offerto dalla The Andrew W. Mellon Foundation.


www.icaboston.org

https://aiai.icaboston.org/

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn