HeK, Basel
28 / 05 / 20 - 16 / 08 / 20

Le emozioni possono essere descritte come l’essenza dell’esperienza umana. REAL FEELINGS, l’esibizione di gruppo di artisti  internazionali esplora la relazione tra tecnologia e emozione e la rapidità con cui cambia. Alla mostra sono presentate le opere di 20 artisti tra cui installazioni interattive, intelligenza artificiale, animazioni, installazioni video e fotografia. Esplorano il modo in cui oggi la tecnologia rappresenta, manipola e cambia le nostre emozioni. Molte opere sono state realizzate recentemente nel contesto della mostra.

Nel 21 secolo l’attenzione è ricaduta sempre di più sulle emozioni, sul modo in cui possono essere manipolate e controllate dalla tecnologia e sul perché influenzano la società e le nostre vite. Oggi le più importanti aziende del campo della tecnologia cercano di manipolare il modo in cui ci comportiamo suscitando ogni giorno le nostre emozioni con smartphone, computer e altri dispositivi personali.

Ricercatori del laboratorio multimediale dell’Istituto di Tecnologia del Massachussets hanno sviluppato un sistema di apprendimento automatico ( machine learning) che attraverso la lettura delle espressioni del viso riesce a determinare le emozioni umane. Al tempo stesso, bambini sono allenati a riconoscere le emozioni di altri essere umani perché questa abilità viene meno nell’epoca digitale.

Le barriere tra uomo e macchine, tra emozioni e tecnologia sembrano sul punto di scomparire. Il nostro battito cardiaco, la sudorazione, il nostro linguaggio o quello del corpo sono monitorati da smart watch o da fitness track, da webcam e da sistemi di riconoscimento facciale e corporeo. Nel 21 secolo stiamo vedendo la nascita delle investigazioni nel campo della tecnologia delle emozioni (Emotional Technology) che cerca di misurare i dati biometrici al fine di rilevare e rispondere alle nostre emozioni che vengono poi utilizzate come input di dati per varie applicazioni digitali. I progressi nell’apprendimento automatico hanno permesso il riconoscimento delle emozioni con l’IA.

Le nostre vite sono dominate dalla tecnologia digitale e questi dispositivi sono letteralmente diventati estensioni di noi stessi: robot con sembianze umane vengono utilizzati nel servizio sanitario, robot sessuali compensano i limiti delle relazioni umane, apparecchi intelligenti ascoltano le nostre conversazioni e si occupano dei nostri bisogni; comunichiamo di più con la tecnologia che con le persone che ci circondano.

Mano a mano che il divario riguardante l’intelligenza emotiva tra umani e macchine si riduce; sapremo davvero come ci sentiamo!? Chi controlla le nostre emozioni? La tecnologia sta iniziando ad influenzare cosa proviamo? I progressi tecnologici potrebbero far emergere nuove emozioni che prima non solo non erano state quantificate, non avevano nome e non erano state identificate ma non erano nemmeno state provate? E quali sono quindi i veri sentimenti oggi in un mondo altamente digitalizzato? Queste difficili domande e altre ancora vengono poste durante il corso di tutta la mostra con l’incontro dei visitatori con le diverse opere che sfidano, provocano e esplorano come la tecnologia rappresenti, influenzi e cambi le emozioni.


www.hek.ch