Cfp Bauer – Milano

A.A. 2019-2020

Coordinamento di Marco Mancuso


Marco Mancuso è stato chiamato da Andrea Lassa di Bauer Milano, per organizzare e coordinare il programma didattico del modulo formativo della scuola all’interno del bando europeo di formazione “E=MC2 – Enterprise=Moving Creative Culture”, incentrato sull’impatto delle nuove tecnologie sui processi di produzione nei campi delle arti visive e performative, delle istituzioni e degli spazi culturali indipendenti, della visual communication, dei servizi e della nuova editoria.

Docenti coinvolti: Marco Mancuso, Daniela Tozzi (Adiacenze), Claudia D’Alonzo, Emanuele Bonetti (ParcodiYellowstone)

Quattro settimane di seminari imprenditoriali con i professionisti dei settori dell’arte e della cultura contemporanea tecnologica. Un programma di alta formazione per artisti e operatori dei mondi dell’arte e della cultura, nei contesti dell’innovazione tecnologica e scientifica

Descrizione del seminario

Di economia creativa si è iniziato a parlare negli anni Novanta, quando si sono diffusi i primi studi che riconoscevano l’importanza di quei settori economici caratterizzati principalmente dall’apporto di risorse umane, dall’innovazione e dalle capacità tecnico-artistiche degli operatori. Motore di questo settore è la compagine delle industrie culturali e creative, una fetta importante e soprattutto in continua espansione dell’economia globale che comprende non solo le aree artistiche tradizionali (arti visive, arti performative, letteratura, musica) ma anche design, moda, artigianato, intrattenimento, comunicazione.

Proprio la multidisciplinarietà intrinseca al concetto di creatività ha fatto sì che, ancora oggi, non esista una definizione univoca per le industrie culturali e creative, nonostante la notevole letteratura in merito. Soprattuto negli ultimi anni del nuovo millennio, l’integrazione fra tecnologia, creatività (arte e design) e cultura, sta contribuendo in modo realmente innovativo a  individuare scenari futuri e temi strategici per ricerca, formazione e internazionalizzazione.

Come si relazionano le figure ibride di professionisti, artisti, studi di produzione con il mondo della cultura, della formazione e del mercato? Quali sono le strutture di valore, i linguaggi espressivi, gli ambiti di produzione che sottendono il lavoro dei più importanti soggetti nazionali e internazionali e li collegano con il mondo della ricerca artistica, mediale e progettuale che lavora con le tecnologie software e hardware più avanzate. Tutto ciò sono le cosiddette Art Industries, come definito da Marco Mancuso nel suo libro “Arte, tecnologia e scienza. Le Art Industries e i nuovi paradigmi di produzione nella new media art contemporanea”, pubblicato per Mimesis Edizioni nel 2018.

Lo scopo ultimo di questa serie di 4 seminari della durata di 1 settimana ciascuno, con alcuni tra i migliori professionisti dell’arte e della cultura in Italia legata all’utilizzo delle nuove tecnologie e all’ottica imprenditoriale delle start up culturali e dell’innovazione, è fornire una formazione avanzata ed altamente professionale a una serie di studenti e giovani professionisti che utilizzano le tecnologie digitali per le proprie produzioni artistiche e creative, nonché per le proprie strategie di comunicazione, che desiderano conoscere i meccanismi professionali che sottendono l’ideazione, la produzione, la presentazione, la diffusione, l’esposizione di un’opera di arte e tecnologia, ma che al contempo sono interessati alla comprensione dei processi economici e relazionali che portano alla creazione e gestione di un progetto o uno spazio culturale e artistico, inserito all’interno di mercati ibridi a cavallo tra cultura e arte contemporanea, all’interno di network nazionali e internazionali di assoluto valore che comprendono figure professionali tra le più diverse: creativi, imprenditori, industrie, laboratori di ricerca, istituzioni.

Programma:

SETTIMANA 1:
LO SCENARIO INTERNAZIONALE E LA PROGETTAZIONE DI UN’OPERA

Dalla teoria al progetto artistico nei panorami di produzione tra tecnologia e scienza

Con: Marco Mancuso / supporto in aula Daniela Tozzi

Scopo: Analisi degli scenari di produzione contemporanea legata all’uso delle nuove tecnologie, tra festival, centri di ricerca e laboratori, con l’aggiunta di una visione critica di alcuni tra i più importanti artisti e creativi contemporanei che possano fungere da esempi e ispirazioni per il completamento di tutto il processo di ideazione e progettazione di un lavoro creativo che risulti così pronto per l’inserimento all’interno di mercati ibridi del contemporaneo e per l’eventuale presentazione a bandi pubblici e privati, nonché a potenziali investitori.

SETTIMANA 2:
EDITORIA, COMUNICAZIONE VISIVA E RETI DI SERVIZI

Come fare comunicazione nell’arte e nella cultura, tra editoria, rete e social media marketing

Con: Emanuele Bonetti (Parco di Yellowstone)

Scopo: La comunicazione e la capacità di fare rete sono due aspetti estremamente importanti di qualsiasi progetto artistico e culturale, che sia in grado di sfruttare le grandi potenzialità dettate dalle nuove tecnologie e dalle reti. La complessità nasce dalla necessità di occuparsi contemporaneamente e in modo efficace della produzione di contenuti ad hoc, di strumenti editoriali capaci di attivare una comunicazione funzionale, di servizi culturali complessi, il tutto integrato in modo abile in un sistema di networking professionale e di social media marketing che sia a contatto sia con la rete di produzioni artistiche e culturali indipendenti, sia al contempo con il mondo delle aziende e delle istituzioni

SETTIMANA 3:
LA GESTIONE DI UNO SPAZIO INDIPENDENTE

Come ideare, lanciare e gestire nuovi spazi espositivi per l’arte e la cultura

Con: Daniela Tozzi (Adiacenze)

Scopo: Impostazione teorico e pratica per una visione critica generale di alcuni degli spazi per l’arte e la cultura indipendenti più interessanti e innovativi in Italia e Europa, per comprendere e replicare il loro modello di business, analizzando le strategie di impatto sul mercato, allo scopo di replicarne in fase progettuale e l’esperienza e le modalità di azione nei mercati contemporanei

SETTIMANA 4:
FORMATI DI ESPOSIZIONE E FRUIZIONE

Modi di esporre, far circolare e fruire i lavori artistici tra spazi fisici e rete

Con: Claudia D’Alonzo

Scopo: “Una panoramica attraverso esperienze rappresentative delle trasformazioni nei modi di progettare e realizzare mostre tra spazi fisici e spazi online e, sopratutto, modalità per mettere ibridare queste due dimensioni, sempre meno distinte. In seguito verranno analizzati progetti legati alla produzione e al mercato delle opere tra commercio online e criptovalute e come cambiano ruoli e professioni degli ambiti artistici legati a media e tecnologie”.