Articoli

Architettura: tra condizioni atmosferiche e radiazioni elettromagnetiche – parte 2

In che modo le caratteristiche degli edifici influenzano la propagazione delle onde radio? Come è stato affrontato questo problema nella progettazione degli edifici? Come possiamo avvicinare agli architetti il pensiero sulla connettività nello spazio? Seguendo la critica di Banham alla divisione dell'arte edilizia in due parti concettualmente separate, questo articolo si concentra sul modo in cui gli edifici filtrano la propagazione dei segnali di comunicazione wireless sostenendo un approccio olistico.... READ MORE...

Architettura: tra condizioni atmosferiche e radiazioni elettromagnetiche – parte 1

In che modo le caretteristiche degli edifici influenzano la propagazione delle onde radio? Come è stato affrontato questo problema nella progettazione degli edifici? Come possiamo avvicinare agli architetti il pensiero sulla connettività nello spazio? Seguendo la critica di Reyner Banham alla divisione dell'arte edilizia in due parti concettualmente separate, questo articolo si concentra sul modo in cui gli edifici filtrano la propagazione dei segnali wireless sostenendo un approccio olistico.... READ MORE...

Human-data interaction secondo la prospettiva dell’Industria 4.0 – parte 2

Nell'esplorazione dell'influenza che le tecnologie per l'Industria 4.0 hanno nel ridefinire il rapporto tra l'uomo e la macchina, un nodo fondamentale è il rapporto tra l'individuo e i dati. Lo strumento principale che viene utilizzato per ragionare attorno ai dati è la visualizzazione. Attraverso la visual research Kim Albrecht trasforma dati e numeri in immagini per capire il mondo, usando elementi visivi e grafici per creare conoscenza.... READ MORE...

La Digestion. Intervista a William Basinski e Phonurgia

In arrivo la seconda edizione di La Digestion - musica ascoltata raramente, festival dedicato alla musica di ricerca, frutto della collaborazione fra l'associazione culturale Phonurgia, la E-M Arts, la Fondazione Morra e il Museo Hermann Nitsch di Napoli. Concerti, workshop, e momenti di ascolto immersivo trasformeranno la città in un centro di dibattito sulle arti digitali e performative.... READ MORE...

Fulldome e VJ. Intervista a Pedro Zaz

Negli ultimi dieci anni gli ambienti immersivi presentati nelle cupole sono stati più spesso che mai luoghi di sperimentazione audiovisiva di opere di artisti visivi e sound artisti che hanno continuato ad esplorare le possibilità delle superfici proiettate e delle risonanze del suono. Pedro Zaz ha lavorato sia da solo che in diversi gruppi AV, e con il suo importante progetto United VJs, ha sancito il ritorno alle cupole come spazi per fare arte.... READ MORE...

Human-data interaction secondo la prospettiva dell’Industria 4.0 – parte 1

Nell’esplorazione dell’influenza che le tecnologie per l’Industria 4.0 hanno nel ridefinire il rapporto tra l’uomo e la macchina, un nodo fondamentale è il rapporto tra l’individuo e i dati. Lo strumento principale che viene utilizzato per ragionare attorno ai dati è la visualizzazione. Attraverso la visual research Kim Albrecht trasforma dati e numeri in immagini per capire il mondo, usando elementi visivi e grafici per creare conoscenza.... READ MORE...

Percepire l’invisibile. Intervista ad Afroditi Psarra

Con i suoi abiti affascinanti e distopici Afroditi Psarra ha contribuito a spingere ulteriormente la ricerca sul potenziamento corporeo unendo tradizione popolare, cultura pop, elettronica fatta a mano e linguaggi di programmazione, e veicolando anche questioni sociali, biologiche e ambientali. Gli ultimi sviluppi del suo lavoro includono Cosmic Bitcasting, una tunica che permette al corpo umano di percepire le radiazioni cosmiche e di caricare tutti i risultati su un computer.... READ MORE...

Esplorare le identità dei processi digitali in un contesto architettonico – parte 2

Cos’hanno a che fare algoritmi e oggetti digitali con l’architettura? A che livello il digitale sta influenzando l’ambiente e il modo di progettarlo? Esaminando i concetti cruciali nella loro forma antropomorfa, Selena Savić cercherà di far luce sull'azione degli algoritmi computazionali, logici e tecnici, quando si tratta di riconfigurare il nostro rapporto con lo spazio costruito.... READ MORE...

Esplorando le identità dei processi digitali nel contesto architettonico – parte 1

Cos’hanno a che fare algoritmi e oggetti digitali con l’architettura? A che livello il digitale sta influenzando l’ambiente e il modo di progettarlo? Esaminando i concetti cruciali nella loro forma antropomorfa, Selena Savić cercherà di far luce sull'azione degli algoritmi computazionali, logici e tecnici, quando si tratta di riconfigurare il nostro rapporto con lo spazio costruito.... READ MORE...

Ridefinire l’esperienza dell’arte: digitalizzazione e archivi 3D

La distruzione dei siti e delle opere d'arte del patrimonio mondiale a Mosul nel febbraio 2015, ha innescato un movimento globale di digitalizzazione e conservazione di opere e monumenti importanti. Questo processo sta trasformando la nostra esperienza dell'arte, in quanto ogni oggetto scansionato è ora accessibile a prescindere da dove si trova e da chi lo possiede, mostrando che l'archivio 3D è un'affascinante spada a doppio taglio.... READ MORE...

“Dökk”, o la danza cosmica multimediale. Il nuovo progetto di *fuse

La fisica moderna ci ha mostrato che movimento e ritmo sono proprietà essenziali della materia; che tutta la materia, sia sulla Terra sia nello spazio esterno, è coinvolta in una continua danza cosmica. Da queste e altre suggestioni, è nata Dökk, la nuova live-media performance di fuse*: una narrazione immersiva multimediale – in premiere il 3 febbraio al Teatro Testoni di Bologna.... READ MORE...

Pixel eloquenti. Intervista a Games for the Many

Games for the Many è un collettivo inglese di nove game designer, sviluppatori, attivisti e musicisti laburisti che progettano videogame per promuovere l'agenda politica del partito la-burista. Durante le elezioni politiche del 2017 hanno prodotto CorbynRun, un gioco per av-vicinare i giovani alla politica che ha riscosso enorme successo.... READ MORE...

Curare l’HyperPavilion. Intervista con Philippe Riss-Schmidt

Parte della 57a Biennale di Venezia, l’HyperPavilion ha presentato una varietà di progetti site specific, in cui gli artisti hanno messo in discussione sia le conseguenze dell'avvento del digitale sia l’attuale processo di fusione tra mondo fisico e mondo virtuale. Dopo la chiusura Donata Marletta ha intervistato il curatore Philippe Riss-Schmidt per parlare di questa esperienza.... READ MORE...

hyle. Dialoghi transdisciplinari sul design

Al Riot Studio di Napoli una mostra curata da Francesco Dell'Aglio, Enza Migliore e Chiara Scarpitti presenta una dimensione inconsueta del design italiano, in cui arte, design, poesia e artigianato dialogano tra loro intrecciandosi in una serie di progetti e visioni che propongono ciascuno un diverso modo di sentire la città.... READ MORE...

Instrumentarium. Intervista con Jean-François Laporte

Il compositore Jean-François Laporte assembla semplici oggetti per trasformarli in strumenti musicali veri e propri, talvolta controllati da dispositivi elettronici. Questi artefatti, dalla forte presenza installativa, non sono legati esclusivamente al mondo musicale ma anche alle arti performative e al teatro, in equilibrio perfetto sulla linea che unisce i concetti di oggetto, artefatto e strumento.... READ MORE...

Quando la smart home diventa una smart prison

Lo sviluppo costante e incontrollato dell’Internet delle cose sia negli Stati Uniti che in Europa, apre le porte a problematiche inerenti non solo lo sfruttamento dei dati aziendali e i controlli esercitati dallo Stato, ma anche la sorveglianza, la coercizione e il controllo delle relazioni personali.... READ MORE...
//