Jameel Arts Centre, Dubai

La Art Jameel, un’organizzazione internazionale indipendente che sostiene le arti, l’istruzione e il patrimonio culturale nel Medio Oriente, annuncia l’apertura delle iscrizioni per l’edizione digitale dell’Art Jameel Commissions. In seguito ad eventi mondiali mai visti prima, il terzo ciclo del programma pluriennale della Art Jameel è stato modificato ed ampliato, introducendo una nuova versione volta a coinvolgere al massimo il pubblico, indipendentemente dal luogo in cui si svolge. La commissione del 2020 offre inoltre la possibilità di essere seguiti da esperti tecnici del MIT Abdul Latif Jameel World Education Lab (J-WEL).

L’Art Jameel Commissions è un programma che si svolge con cadenza annuale, fondamentale per la programmazione del Jameel Arts Centre, istituzione di Dubai per l’arte contemporanea e centro per mostre, iniziative educative e di ricerca. Il focus digitale del programma di quest’anno è volto a combinare l’impegno a lungo termine della Art Jameel ad un pubblico diversificato e globale e alle attuali realtà di isolamento fisico.

Gli artisti sono invitati a candidarsi attraverso un’iscrizione online entro il 10 giugno 2020 (mezzanotte GST); l’opera vincitrice sarà selezionata da una stimata giuria durante l’estate, e sarà pubblicata ed esposta online per almeno sei mesi durante il 2020-21. La giuria dell’Art Jameel Commissions 2020-2021 è composta da: Nadim Samman, curatore della Digital Sphere del KW Institute for Contemporary Art di Berlino; Jenna Sutela, artista finlandese della parola parlata, dei media e del suono; Ben Vickers, editore e Chief Technology Officer presso le Serpentine Galleries di Londra; e dal team di curatori della Art Jameel.

La prima edizione digitale dell’Art Jameel Commissions invita gli artisti a proporre progetti e opere d’arte che possano coinvolgere e creare esperienze interattive per il pubblico online. Il tema scelto per questa edizione è il “Tempo”, pensando a come il nostro consueto concetto di tempo sia stato messo alla prova dalla tecnologia e dalle circostanze, e a volte sia anche apparso cancellato, perso o congelato. Inoltre, offre l’opportunità di rivalutare e rinnovare la nostra concezione di “arte digitale” e del modo in cui può mettere in discussione, studiare e creare connessioni ed esperienze significative. L’interesse principale non è quindi per la tecnologia in termini di hardware o software, ma per le idee e le esperienze: le proposte per l’edizione digitale dell’Art Jameel Commissions dovrebbero affrontare oggi un aspetto specifico del tempo, e tradurlo ingegnosamente in un’interfaccia digitale che ci aiuti a riesaminare ciò che il tempo è stato, è, o potrebbe essere.

Il vincitore dell’edizione digitale dell’Art Jameel Commissions riceverà un premio di 7.500 dollari, oltre a un budget dedicato alla produzione del suo progetto, che sarà presentato e promosso tramite il sito web del Jameel Arts Centre. Riceverà inoltre supporto curatoriale, sia durante il processo di produzione che al momento della pubblicazione, tutoraggio e supporto tecnico in collaborazione con il MIT J-WEL. L’opera entrerà a far parte della collezione della Art Jameel.

Il Jameel Arts Centre è temporaneamente chiuso, ma a sostegno dell’impegno degli Emirati Arabi Uniti per contenere la diffusione del COVID-19, ha avviato un programma di risposta rapida per sostenere i professionisti indipendenti in Medio Oriente e dare al pubblico di tutto il mondo a casa risorse digitali innovative, fornendo materiali didattici di approfondimento sulle pratiche degli artisti e sulle esperienze creative.

Per gli artisti è stata introdotta una nuova Research and Practice Platform, destinata principalmente a coloro che lavorano ad un progetto le cui pratiche sono state influenzate da annullamenti di programmi e cambiamenti nel progetto, a livello locale o globale. L’offerta digitale comprende inoltre The Breakup, una serie radiofonica in dieci puntate di Michael Rakowitz, in diretta streaming dalla Jameel’s Gallery 9, come parte della rinomata mostra iracheno-americana in corso; ed ancora l’accesso al catalogo online della Jameel Library, realtà digitali guidate, sessioni condotte da curatori  in slow-viewing e la prima guida bilingue (arabo/inglese) gratuita per i bambini che affronta le attuali sfide presentate dal COVID-19.