MUSE di Trento
Deadline: 15 marzo 2021

Il MUSE – Museo delle Scienze di Trento cerca creativi, artisti visivi e designer per avviare una collaborazione su un percorso di ricerca artistica nel campo della BioArt. Il bando, che si inserisce nell’ambito del progetto europeo ACDC (Artificial Cells with Distributed Cores to Decipher Protein Function), scade il 15 marzo 2021.

“L’arte del vivente: ispirarsi ad architetture e funzioni biologhe per progettare un futuro diverso”, è questo il tema della chiamata alle arti con cui il MUSE – Museo delle Scienze di Trento selezionerà, attraverso un bando pubblico, un artista o designer da coinvolgere in un percorso di ricerca nel campo della BioArt. L’obiettivo è quello di avviare un’indagine nella sfera delle arti performative, visive e applicate che esplorano le connessioni tra arte e scienze della vita, con particolare attenzione ai campi della biologia sintetica e al progresso scientifico che procede sulla linea di confine tra il prebiotico (non vivente) e il biotico (vivente).
La ricerca in campo biologico e lo sviluppo di tecnologie di frontiera ad essa connesse (quali robotica, stampa 3D, biologia sintetica, realtà virtuale, ingegneria biomedica e nanotecnologie), con anche l’apporto delle scienze umane, stanno infatti cambiando la prospettiva con cui si considera il vivente. Una nuova frontiera, sospesa tra i linguaggi più innovativi dell’arte e gli ultimi studi nel campo delle scienze della vita, che il MUSE intende esplorare attraverso il progetto di ricerca “Bioart challenge. Tra frontiere della biologia e immaginario dell’arte”.

Il bando, promosso dal progetto europeo ACDC (Artificial Cells with Distributed Cores to Decipher Protein Function), è aperto ad artisti/e e designer con almeno tre anni di esperienza, e con conoscenza delle lingue inglese e italiano.

“L’artista selezionato/arecita il bando pubblicato sul sito web del MUSE (qui il link) – entrerà in contatto con la comunità scientifica del progetto ACDC: tra cuiingegneri, biologi, chimici, biotecnologi e informatici; impegnati a sviluppare cellule artificiali responsive in grado assolvere a diverse funzioni on-demand”.

Per partecipare è necessario avere almeno tre anni di esperienza in campo artistico. Il compenso previsto è di 4.000 euro e la figura selezionata sarà affiancata nel percorso di indagine dai tutor del MUSE e del collettivo artistico Mali Weil, impegnati da anni in percorsi di ricerca e di formazione che uniscono arte, scienza, antropologia e processi culturali, oltre che dal consorzio scientifico di ACDC.
ACDC è un progetto di ricerca interdisciplinare a cura di un team internazionale e interdisciplinare di università, industria e enti pubblici, sostenuto nel Programma Quadro dell’Unione Europea (UE) per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020. I settori scientifici e tecnologici coinvolti spaziano dalle artificial cell technologies, alla microfluidica, dalle lab-on-chip technologies, fino alla modellizzazione con strumenti informatici.

Per candidarsi è necessario inviare la propria domanda di partecipazione all’indirizzo selezioni@muse.it entro le ore 12 di lunedì 15 marzo 2021, corredata da documento di riconoscimento, curriculum vitae, portfolio artistico e descrizione dell’idea di progetto che si intende intraprendere.

La collaborazione artistica, della durata di tre mesi, prevede da parte della persona selezionata la produzione di un elaborato in forma scritta e/o di un’opera (anche prototipo) che mettano in evidenza il percorso concettuale e analitico intrapreso e, a conclusione dell’incarico, la presentazione del progetto alla commissione e al consorzio dei partner ACDC. È inoltre richiesta, restrizioni Covid-19 permettendo, la partecipazione ad alcuni momenti di formazione presso le sedi dei partner del progetto (CIBIO – Dipartimento di Biologia Cellulare, Computazionale e Integrata dell’Università di Trento, Dipartimento di Ricerca e Sviluppo di Explora bio-tech, School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences e School of Engineering dell’Università di Cardiff) e la partecipazione a programmi pubblici e attività del progetto ACDC. L’artista sarà inoltre invitato/a a partecipare all’ACDC Summer School che si terrà tra agosto e settembre 2021 a Trento per presentare il lavoro di ricerca svolto sul tema della BioArt.


Per maggiori informazioni consultare il bando sul sitowww.muse.it