Zoe Romano

Un incontro al makerspace con la fashion tech designer Anouk Wipprecht

Il suo lavoro come fashion tech designer porta Anouk a viaggiare in tutto il mondo realizzando installazioni e prodotti che mescolano l'estetica futuristica del design fabbricato digitalmente, con le componenti più innovative delle tecnologie indossabili. Attraverso l'uso della robotica e dell'hardware open source, finalmente la moda inizia a parlarci.... READ MORE...

Al makerspace con l’inventrice del primo tessuto vivente: Lining Yao

Negli ultimi anni una nuova generazione di ricercatori ha iniziato a percepire oggetti e materiali attraverso una moltitudine di proprietà e caratteristiche che aprono nuove modalità di interazione. Hanno capito che la maggior parte della materia è in grado di reagire a fonti di energia. Lining Yao e il suo team Tangible Media Group al MIT Media Lab hanno coltivato un particolare tipo di batterio chiamato Natto ed esplorato i suoi possibili utilizzi come bio-attuatori – ovvero per “dare vita” ai tessuti in seguito a una reazione a un cambiamento dell’ambiente... READ MORE...

Arte, attivismo e produzione con Caroline Woolard

Caroline Woolard, co-fondatrice delle reti di condivisione Ourgoods e TradeSchool, produce arte e infrastrutture per l'economia solidale. È una produttrice culturale il cui lavoro interdisciplinare facilita l'intersezione tra arte, urbanistica ed economia politica, cercando inoltre di promuovere la collaborazione tra gli artisti e le comunità... READ MORE...

Il Sublime E Il Vulnerabile. L’arte Di Carrie Mae Rose

Ed è proprio intorno a questi oggetti magici che prende vita il più recente ambito di indagine estetica e concettuale del lavoro di Carrie Mae Rose, scultrice, performer, designer interattiva, nota soprattutto per il suo lavoro Wearable Weapons realizzato nell'ambito di una residenza e borsa di studio presso Eyebeam a New York.... READ MORE...

Cosa Fai Esattamente? Il Lavoro Non Si Trova, Lo Si Crea

Sulla (lunga) strada in metropolitana verso la New York Science Hall che ospita la World Maker Faire, su nel Queens, c'è giusto il tempo di sbirciare qualche freepress e riprendere l'articolo del NYTimes domenicale che non ho ancora finito di leggere. Un lungo pezzo sul declino della manifattura negli Stati Uniti dagli anni '50 ad oggi e di come oramai la Cina sia diventata la nazione con la più alta concentrazione di manifattura.... READ MORE...

Ethical Economy. La Nuova Ridistribuzione Del Valore

Ethical Economy, presto in stampa con Columbia University Press, scritto da Adam Arvidsson in collaborazione con Nicolai Peitersen, ci introduce al concetto che dà titolo al libro e attraverso cui interpreta la nascita di un sistema economico radicalmente differente in cui la produzione è principalmente collaborativa e sociale, e dove il valore si basa sulla qualità delle relazioni sociali piuttosto che sulla quantità del tempo produttivo.... READ MORE...

Sparkle Labs. La Scintilla Della Creazione

Nel panorama di questi nuovi soggetti che stanno trasformando la condivisione di conoscenze in un'occupazione a tempo pieno e appassionando migliaia di nuovi followers dell'elettronica interattiva vale la pena soffermarsi su Sparkle Lab, un duo di designer e insegnanti, Amy Parness e Ariel Churi, con base a New York City. Il loro progetto, nato qualche anno fa,  un mix sapiente di arte, artigianato, scienza e cuteness per far emergere il piccolo ingegnere che c' in ognuno di noi. Colori pastello e icone glassate ci fanno dimenticare che stiamo maneggiando circuiti, led e cavi elettrici e tutto ad un tratto abbiamo imparato le basi dell'elettronica.... READ MORE...

Dyndy.net: The Future Of Money: Per Una Nuova Economia Democratica

Lo scorso autunno ad Amsterdam si  tenuta la seconda conferenza intitolata Economies of the Commons - Paying the cost of making things free - (www.ecommons.eu) per discutere la politica economica dei nuovi media e le consequenze per il settore culturale partendo da un esame critico delle economie in atto nei digital commons.... READ MORE...

Passione E Moda: Gli Altamente Qualificati Al Lavoro

Sono passati quasi tre anni dalla pubblicazione di Produttori di Stile, il quaderno che raccontava i risultati della ricerca finanziata dalla Provincia di Milano su lavoro e flessibilitˆ in alcune case di moda milanesi. All'epoca avevamo assistito alla presentazione (http://www.serpicanaro.org/features/produttori-di-stile) in cui gli autori e i promotori, fra le altre cose, mostravano chiaramente come nelle maggiori aziende del settore 8 contratti in entrata su 10 fossero atipici (cocopro, stagisti, false partite iva, etc), e non per rispondere a dei picchi di produzione ma come risorsa strutturale, come modalitˆ tutt'altro che atipica di gestione delle risorse umane.... READ MORE...

L’oriente Attivista: Tra Chitarre E Gentrification

Ci trovavamo in Giappone da pi di 10 giorni, invitate a presentare il progetto di Serpica Naro all'interno del Cream Festival (http://ifamy.jp/en/ ) ma con l'intento principale di incontrare, finalemente di persona, artisti, attivisti, agitatori e organizzatori delle Mayday con cui solitamente manteniamo contatti virtuali.... READ MORE...