Redazione Digicult

Manfred Mohr: Artificiata II

In occasione della sua seconda mostra al Carroll / Fletcher, il pioniere dell’arte digitale Manfred Mohr presenta una serie di nuovi pezzi facendo una mappa delle sue ricerche formali dello spazio teorico in lavori generativi basati su uno schermo, disegni e dipinti a getto d’inchiostro.... READ MORE...

Goshka Macuga a Milano: viaggio verso la “bufera tecnologica”

La Fondazione Prada ospiterà a Milano, la mostra di arte contemporanea To the Son of Man Who Ate the Scroll di Goshka Macuga. L'artista polacca ha progettato e curato il tutto; la sua ricerca artistica, dove ricopre ruoli di autore, curatore, collezionista, ideatore di mostre e ricercatore, culmina nel punto d'incontro tra diverse discipline quali la scultura, la fotografia, l'architettura, il design e l'installazione.... READ MORE...

Superconversations: Machines that Matter

Superconversation: Machines that Matter riunisce una serie di pensatori e artisti che studiano il punto d’incontro tra la tecnologia e l’immanenza, mettendo in dubbio la logica del vitalismo ma sviluppando quella del meccanismo. Il simposio si costruisce su diversi temi tratti dal progetto di e-flux Supercommunity/ Superconversations e costituisce l’ultimo numero di una serie planetaria di videoconferenze di persona e in simultanea.... READ MORE...

Kota: scavi digitali nell’Arte Africana

Kota: Digital Excavations in African Art esplora le entusiasmanti possibilità che dati e tecnologia offrono nell’analisi di gruppi di opere d’arte in mancanza di informazioni approfondite sul contesto o sulla provenienza. La mostra presenta lo studio innovativo di Frederic Cloth, che ha sviluppato una banca dati di reliquiari ancora esistenti e una serie di algoritmi.... READ MORE...