Ludovico Ristori

Esplorare il Deep Web: un dilemma tra “conoscenza e sicurezza”

Molti articoli su Internet non hanno dubbi: il cosiddetto Deep Web è un posto da evitare. Ti piacerebbe se ti svuotassero il conto? Non hai paura di essere spiato? O, ancora peggio, che la polizia irrompa nel tuo appartamento e ti arresti come in un film americano? Se non stai cercando niente del genere, è meglio se stai nel tuo recinto sicuro fatto da Google, Facebook e simili.... READ MORE...

Bob Meanza: Cicadas. Hackerando l’ambiente con insetti sonori

Bob Meanza is the nickname of Michele Pedrazzi, media artist and electronic musician born in Verona in 1978, now based in Berlin. He makes music with robots of various types and sizes, be they spring-loaded or quad-core-processor powered, but he studied jazz piano with Riccardo Massari Spiritini in Verona, then with Fabrizio Puglisi in Bologna, where attended to the multimedia composition seminars with Nicola Zonca at Studio Arkì. In 2004 he entered the doctoral program in Semiotics directed by Umberto Eco, and earns his Ph.D. with a thesis on improvisation in music... READ MORE...

Backyard Brains: le neuroscienze per gioco

Crowdscience (ossia scienza della gente) è una parola particolarmente gettonata, ultimamentei. Significa che il popolo (termine dal sapore ottocentesco che, forse, sarebbe meglio sostituire con “i cittadini”) consente, partecipandovi, scoperte che – per la quantità di risorse mentali, computazionali ed economiche necessarie – non sarebbero possibili con i mezzi tradizionali. Assume anche che la partecipazione in prima persona a progetti scientifici sia uno dei pochi metodi per non rimanere ai margini della democrazia, in una società pervasa a tutti i livelli dai saperi scientifici e tecnologici.... READ MORE...

Anonymous: Angeli o Demoni

Hanno già preso lo scalpo di vittime illustri. Nell’ultimo mese hanno ridicolizzato organizzazioni internazionali come Interpol, agenzie governative statunitensi come la CIA, multinazionali tipo Bayer, Sony... READ MORE...