Zabludowicz Collection - London
07 / 10 / 2021 – 19 / 12 / 2021

Zabludowicz Collection è lieta di presentare l’invito all’esposizione di Robert Cervera, ovvero la sua prima mostra personale, con sede a Londra. Cervera analizza la materialità e i processi utilizzati per contenere risorse prive di forma come l’aria, l’acqua e i dati, lavorando con la scultura, i video e la musica.

La sede dell’esposizione, considerata come un oggetto sculturale, è stata creata dalla ricerca attuale dell’artista sulle strutture industriali come i bacini idrici e i data center. Cervera riproduce l’organizzazione di un data center incorporando materiali provenienti da componenti di elaborazione dei computer, come le schede perforate e le ventole per pc. Lo spazio della mostra è completamente al buio, con l’unica illuminazione fornita dai film fluttuanti proiettati e piccole ventole. Esplorare questo spazio diventa un’esperienza sensoriale.

L’installazione mostra il film di Cervera intitolato To Vent (2021). Questo film è accompagnato dalla musica creata utilizzando i suoni dell’aria soffiata attraverso i tubi del liquido refrigerante, è composto da software di live coding e rappresenta delle chiocciole che tentano di attraversare un pannello di ventilazione del computer. Le chiocciole decidono in quali fori passare e quali ignorare tramite una semplice decisione 0/1 presa esclusivamente in base ai sensi, come per il coding mediante le schede perforate utilizzato per i primi computer.

Lo stesso pannello di ventilazione viene utilizzato durante l’installazione nella parte opposta all’entrata e che si dirige verso lo spazio dell’esposizione e oscura il film mostrandolo attraverso delle lenti forate. Mentre il pubblico si sposta intorno alla scultura, il pavimento a trame in cemento, (creato dall’artista facendo passare il cemento stesso attraverso un pannello perforato simile) la luce attenuata e dei suoni ovattati si combinano per confondere i sensi. Gli spettatori si muovono attraverso i fori per farsi strada tra le strutture della mostra con una nuova bussola sensoriale, come fanno le chiocciole.

To Vent rivaluta la materialità del mondo digitale. Un data center diventa il sito dell’installazione, il cemento liquido diventa un pavimento a trame e un codice diventa delle chiocciole che si contorcono. L’esplorazione materiale di Cervera attraversa i medium nel tentativo di rendere visibili i sistemi intangibili che ci circondano e rappresenta uno sguardo contemplativo alla dinamica mutevole tra il mondo naturale e le infrastrutture di dati.


https://www.zabludowiczcollection.com