Zabludowicz Collection - London
22 / 09 / 2022 – 12 / 02 / 2023

La Zabludowicz Collection è lieta di annunciare un’importante nuova mostra personale della tanto acclamata artista multimediale cinese LuYang. LuYang NetiNeti si svolgerà dal 22 settembre 2022 al 12 febbraio 2023 e rappresenterà la prima mostra personale dell’artista nel Regno Unito. Il 2022 segna anche il quindicesimo anniversario dall’inaugurazione della Zabludowicz Collection a Prince of Wales Road, a Camden. La mostra includerà la prima rappresentazione mondiale di una nuova commissione della Zabludowicz Collection, oltre a numerose installazioni immersive di immagini in movimento, uno spazio interattivo dedicato ai videogiochi con l’atmosfera di una sala giochi retrò e una stanza per la proiezione dei video delle “greatest hits” degli artisti dell’ultimo decennio. I visitatori saranno invitati a mettere piede in quest’esperienza sensoriale che è l’universo artistico di LuYang.

L’opera impegnativa e disorientante di LuYang destabilizza la dicotomia tra passato e futuro, essere umano e macchina, vita e morte, racchiusa nel titolo della mostra nell’espressione sanscrita “NetiNeti”, che significa “non questo, non quello” o “né questo, né quello”. Immersi nelle culture degli anime giapponesi, dei videogiochi e della fantascienza, i progetti molto coinvolgenti, cupi e umoristici dell’artista sono pervasivi nella loro intensità visiva e sonora. LuYang combina aspetti della fede spirituale tradizionale a temi tratti dalla scienza e dalla medicina per indagare i misteri e i meccanismi del corpo e della mente umani.

La mostra sarà incentrata su DOKU, l’avatar digitale di LuYang. Grazie all’uso del motion capture e della tecnologia di animazione CGI, DOKU unisce le vecchie idee della reincarnazione con l’esplorazione contemporanea della molteplicità e la fragilità di se stessi. LuYang ha creato sei versioni dell’avatar di DOKU fino ad ora e che corrispondono ai sei stati della reincarnazione secondo il buddismo: Animale, Asura, Paradiso, Inferno, Essere Umano e Spirito Famelico. I movimenti assegnati a queste figure sono stati ideati attraverso le emozioni di veri ballerini umani con cui l’artista ha collaborato, compresi interpreti della danza legong di Bali, in Indonesia, e il ballerino pop giapponese kEnkEn.

Nella Main Hall è mostrata in anteprima mondiale la nuova commissione della Zabludowicz Collection, la DOKU Binary God (2022), un video a canale singolo che rappresenta le figure del Paradiso e dell’Inferno in una nuova danza che porta a formare la figura ibrida del Dio Binario. L’opera sarà presentata nella Main Hall della galleria in un spazio sensazionale dell’installazione in bianco e nero ispirato alla cosmologia taoista.

Nella Main Hall è presentato anche l’eccezionale video DOKU the self (2022), mostrato per la prima volta alla Biennale di Venezia 2022.  La narrativa cinematografica ritrae LuYang nei panni di un personaggio su un aereo di linea che si districa tra varie situazioni o percezioni e incontra i sei avatar DOKU. L’opera rappresenta una meditazione sugli stati sognanti, le realtà fittizie e la labilità dei nostri corpi. In risposta all’architettura della Cappella della galleria, nel complesso l’installazione è concepita come un tempio e comprende un immenso mandala proiettato sulla parete.

Sul Mezzanino della Main Hall, la video installazione Electromagnetic Brainology (2017) mostra quattro divinità alle quali vengono associati quattro “grandi elementi”: terra, acqua, fuoco e aria. Ognuna di loro brandisce una bacchetta di TMS (Stimolazione Magnetica Transcranica), un dispositivo utilizzato nella neuroscienza contemporanea per trattamenti non invasivi di patologie come la depressione. Le divinità acquisiscono forza fino a trasformarsi in super divinità, una metafora della fantasia di LuYang secondo cui una migliore sincronizzazione del cervello porterà a una maggiore felicità e a un maggiore potenziale umano.

La Middle Gallery diventa uno spazio in stile cinematografico, in cui viene mostrata una serie di opere chiave composte da immagini in movimento dell’artista e dei suoi numerosi collaboratori degli ultimi dieci anni. Tra le opere spiccano LuYang Delusional Crime and Punishment (2016) della Zabludowicz Collection e animazioni di grande importanza come UterusMan (2013).

La Back Gallery si trasforma in una sala “parco-giochi”, piena di luci al neon e motivi, per presentare un’installazione del progetto The Great Adventure of Material World (2019–). Al centro dell’installazione si trova l’animazione a tre canali in stile manga Material World Knight, che riunisce molti personaggi delle precedenti opere di LuYang per formare una “lega di leggende”. I visitatori avranno la possibilità di giocare a una versione videoludica del progetto, per permettere a un personaggio di abitare nei nove regni, acquisire energia, essere distrutto e rinascere ed esplorare l’universo spettacolare e disorientante creato da LuYang.

La mostra sarà accompagnata da un programma di eventi dal vivo e dal lancio di una pubblicazione, ancora da annunciare.

LuYang ha dichiarato: “È fantastico portare il mio lavoro alla Zabludowicz Collection, la mia prima mostra personale nel Regno Unito. Attraverso questo evento, voglio indebolire i confini tra passato e futuro, realtà e aldilà, essere umano e macchina, e invitare il pubblico a sperimentare DOKU. La mostra prevede anche un’opera in anteprima mondiale, che viene presentata in risposta diretta all’incredibile architettura dello spazio espositivo”.

Paul Luckraft, Senior Curator (Mostre) alla Zabludowicz Collection ha dichiarato: “Siamo entusiasti di collaborare con LuYang, una delle giovani artiste che più ha saputo distinguersi ed esercitare la propria influenza nel mondo odierno. Questa nuova mostra personale storica, la prima nel Regno Unito, darà al pubblico la possibilità di sperimentare un’arte contemporanea complessa e stimolante che risulta divertente, intensa e diretta. Senza paura di affrontare grandi questioni sull’identità umana e la mortalità nell’era digitale, LuYang attinge da un ricco mosaico di sistemi di credenze e sfrutta le più recenti tecnologie di produzione”.


https://www.zabludowiczcollection.com/exhibitions/view/luyang-netineti?mc_cid=52b3eca1c3&mc_eid=3b9be6f510