Opening: 29 August 2020
Nxt Museum, Amsterdam

Il 29 agosto 2020 sarà inaugurato il Nxt Museum, il primo museo nei Paesi Bassi dedicato alla New Media Art. Guidato dall’idea che il futuro è uno dei concetti più affascinanti per la mente umana, il Nxt Museum fonderà l’arte e la tecnologia per cercare, mostrare e mettere in discussione cosa c’è dopo.

Esporrà e commissionerà ambiziose installazioni di new media art su vasta scala nate dalla collaborazione interdisciplinare tra artisti, designer, tecnologi e scienziati emergenti e di spicco internazionale. Attraverso mostre immersive e multisensoriali che diffondono nuova luce nel mondo, i visitatori saranno invitati a partecipare e interagire fisicamente, concettualmente ed emotivamente con l’arte.

La mostra inaugurale, Shifting Proximities, esplorerà l’esperienza e l’interazione dell’uomo col cambiamento tecnologico e sociale. Curata da Bogomir Doringer e Jesse Damiani, la mostra collettiva esibirà installazioni multisensoriali e su vasta scala realizzate da alcune delle figure più famose della new media art, tra cui le organizzazioni londinesi United Visual Artists (UVA) e Marshmallow Laser Feast; l’artista fantascientifica e body architect anglo australiana Lucy McRae e lo studioso di Human-Computer Interaction Niels Wounters in partnership con la Science Gallery Melbourne; l’artista ecologico Thijs Biersteker in collaborazione col neurobiologo vegetale italiano Stefano Mancuso; l’artista visuale olandese Heleen Blanken con lo sviluppatore software Naivi e l’artista del suono Stijn van Beek; e l’artista audio-visivo Roelof Knol.

Per la prima volta, numerose installazioni site-specific realizzate da poco saranno esposte al pubblico insieme alle opere precedenti, che sono state re-immaginate per l’ampio spazio espositivo del museo, della superficie di oltre 1000 mq.

Il Nxt Museum è frutto della mente di Merel van Helsdingen, fondatrice e direttrice del museo, che ha affermato: “Vivere a Londra, un polo d’innovazione che ospita alcune delle istituzioni artistiche più all’avanguardia del mondo, mi ha ispirata a creare un nuovo spazio per promuovere l’incredibile arte che viene prodotta oggi con strumenti innovativi. I Paesi Bassi hanno un’antica tradizione di leader dello sviluppo nel mondo dell’arte e il Nxt Museum è stato creato con questo spirito. Le nostre mostre multisensoriali sono progettate non solo per cambiare l’esperienza artistica dei visitatori, ma per ispirare nuove interpretazioni del mondo che li circonda e del loro posto al suo interno.”

Natasha Greenhalgh, cofondatrice e direttore creativo, ha aggiunto: “Crediamo che il futuro sia collaborativo. Le nostre installazioni su vasta scala sono il risultato della convergenza tra artisti, designer, tecnologi e scienziati di spicco internazionale. E quando accoglieremo i nostri primi visitatori tra meno di tre mesi, chiederemo loro di partecipare all’atto di creazione interagendo in modo diretto con queste visioni del futuro.”

Il triplice programma pubblico del Nxt Museum, che include mostre, performance e formazione e ricerca, è stato progettato per attirare un’ampia varietà di visitatori e sarà guidato in modo costante dalla mission del museo di stimolare la curiosità, sfidare le convinzioni e aprire le menti.

Il museo ospiterà inoltre un programma di residenza, Nxt Lab, per favorire la collaborazione fra artisti, designer, tecnologi e scienziati, e permettere l’inestimabile scambio di perizie e risorse. Attraverso l’unione di pionieri interdisciplinari di tutto il mondo, il museo fungerà da catalizzatore per nuovi sviluppi nel punto di incontro tra arte, tecnologia e umanità.

Il nuovo museo costituirà un’aggiunta unica al florido distretto creativo di Amsterdam Noord e una nuova destinazione culturale di rilievo per la città in generale.


www.nxtmuseum.com