FACT, Liverpool

La Jerwood Arts / FACT Digital Fellowship è nata dall’impegno costante di FACT nel coltivare una nuova generazione di artisti, curatori, registi, esperti di tecnologia creativa e pensatori critici con sede nel Regno Unito. La fellowship ha ricevuto candidature da parte di oltre 260 artisti creativi.

In risposta all’anno del The Living Planet di FACT, che si concentra su temi come il cambiamento climatico, l’ecologia e il community building, gli artisti selezionati sono stati scelti da un gruppo di curatori, produttori, artisti e ricercatori: Mariama Attah (Curatrice, Open Eye Gallery), Gabrielle Jenks (Direttore del Digitale, The Factory), Antonio Roberts (Artista e Curatore) e Maitreyi Maheshwari (Responsabile del programma, FACT).

I Soci prenderanno parte ad una residenza da remoto per ricercare e sviluppare la loro proposta iniziale. Durante questo periodo, utilizzando strumenti digitali, riceveranno una formazione personalizzata, tutoraggio, critiche, supporto alla produzione e contributi alla ricerca dal team di FACT, dagli altri Soci e da una selezione più ampia di collaboratori. Ogni residenza si svolgerà a distanza e i Soci presenteranno il loro lavoro nella primavera del 2021. I Soci vincitori del premio sono:

Yambe Tam (Londra, Regno Unito)

Angela Chan (Midlans Orientali, Regno Unito)

Tessa Norton (West Yorkshire, Regno Unito)

Mariama Attah, curatrice della Open Eye Gallery e membro della giuria, ha commentato: “Tutti gli artisti selezionati per la Jerwood / FACT Digital Fellowship hanno dimostrato sensibilità ed entusiasmo nel proprio uso delle tecnologie e nella propria visione di come viviamo il mondo. Gli spazi immaginati e le realtà alternative mostrano non solo le necessità che traiamo dal mondo, ma anche fonti di gioia, conoscenza e comunità”.

Yambe Tam è un’artista la cui pratica creativa è incentrata sull’evoluzione della consapevolezza negli esseri viventi e artificiali. Le sue opere d’arte prendono la forma di spazi virtuali e di installazioni scultoree immersive, influenzate dall’ecologia sensoriale, la biologia evolutiva, le scienze cognitive, la fisica teorica, così come la pratica del buddismo zen. Attraverso collaborazioni con compositori, esperti di tecnologia creativa e scienziati, crea esperienze contemplative che incarnano futuri speculativi e realtà invisibili.

Angela Chan è una “comunicatrice creativa del cambiamento climatico”, che lavora con la ricerca e l’arte. Si concentra sulla giustizia climatica decoloniale, la geografia e la narrativa speculativa contemporanea. La sua pratica artistica incentrata sulla ricerca si serve di video, conversazioni comuni e narrativa speculativa per mappare e riconfigurare la comunicazione e la conoscenza del clima a partire da esperienze minoritarie. Angela dirige inoltre in autonomia Worm: art + ecology e ha co-fondato il London Chinese Science Fiction Group.

Tessa Norton è una scrittrice e artista del West Yorkshire. Il suo lavoro spazia da testi, pubblicazioni, performance ed eventi, esplorando in modo giocoso ampi mondi cosmici utilizzando improbabili quadri teorici, come la musica pop, i film per adolescenti e le storie di fantasmi. I suoi scritti sono apparsi su Tribune, The Wire, Doggerland, The Bad Vibes Club Reader, Corridor 8, LAUGH, Hoax e Art Licks, e in eventi al Tetley, Liverpool Biennial, Flat Time House, SPACE, Shady Todmorden, Ex-Baldessarre e altri. È co-editrice, insieme a Bob Stanley, del libro Excavate: The Wonderful and Frightening World of The Fall (Faber & Faber, 2021).

I Soci saranno spinti a sperimentare diverse piattaforme online e a testare elementi della loro ricerca con il pubblico nella primavera 2021. Inoltre, i Soci sono invitati a partecipare al Transformer Summit 2021 di FACT, un incontro di massimi artisti e studiosi per contribuire a dare forma alle domande che esploreremo nel nostro più ampio programma futuro. Attraverso questa nuova iniziativa sostenuta da Jerwood Arts, FACT continuerà a sostenere gli usi artistici, culturali e dirompenti dei nuovi media e della tecnologia, e a promuovere l’impegno dell’arte con la conoscenza scientifica.


Link: www.fact.co.uk