Future Everything – Manchester

Al suo ventiquattresimo anno di vita, l’associazione culturale FutureEverything di Manchester si prepara ad affrontare un nuovo entusiasmante periodo di crescita con al timone Irini Papadimitriou e le sue capacità di direzione artistica e guida creativa. La nomina arriva proprio nel momento in cui il fondatore della società, il Dott. Drew Hemment, sta assumendo un ruolo strategico all’interno del consiglio di amministrazione.

Irini Papadimitriou attualmente è Digital Programmes Manager al V&A di Londra e direttrice della sezione di New Media Arts presso il Watermans, ma lascerà entrambi gli incarichi per trasferirsi a FutureEverything a ottobre di quest’anno. Una mossa significativa, che conferma la vitalità del settore culturale e creativo nel nord-ovest dell’Inghilterra.

Abile curatrice, imprenditrice ed esponente del mondo culturale, Irini ha fatto parte dell’avanguardia della cultura digitale nel Regno Unito e a livello internazionale. Ha gestito diverse iniziative culturali di alto profilo, inclusi la Digital Design Weekend, il Digital Futures di V&A e il festival annuale Digital Performance di Watermans. Irini è inoltre cofondatrice di Maker Assembly e Art & Design Associate di Mozilla.

Irini Papadimitriou ha commentato: “Sono entusiasta di entrare a far parte di FutureEverything, un’organizzazione stimolante e di primo piano, che per tanti anni ha prodotto e presentato creazioni innovative. Inoltre, sono entusiasta di trasferirmi a Manchester, città vitale e creativa, capitale mondiale delle arti.

Attendo con ansia di lavorare con il talentuoso staff di FutureEverything e con la comunità di Manchester, ma anche con il resto del Regno Unito e a livello internazionale, per creare nuove relazioni, promuovere il flusso di nuove idee e aprire nuovi orizzonti per discussioni critiche sul potenziale e sull’impatto odierno della tecnologia, dell’innovazione e della cultura digitale.”

Irini entra a far parte di FutureEverything durante un momento cruciale di crescita e riorganizzazione interna, che ha visto una serie di nuove assunzioni nel corso degli ultimi dodici mesi e l’aggiunta di un nuovo team di service designer.

Nell’ambito di questo cambiamento l’organizzazione continua a sviluppare un proprio programma di ricerca e a trovare sbocchi e finanziamenti per la new media art in contesti non artistici. Inoltre, FutureEverything apporterà delle modifiche al suo omonimo festival della cultura digitale, trasportandolo verso nuovi modelli e continuando a estenderne la portata globale.

Come affermato daI Managing Director Andy Stratford: “La nomina di Irini è un punto fondamentale del nostro Change Creation, il programma di innovazione dell’Arts Council of England che include e coinvolge diverse organizzazioni per creare e realizzare un cambiamento duraturo. Siamo entusiasti di darle il benvenuto nel team qui a Manchester”.

Fondata nel 1995, FutureEverything opera all’intersezione tra arte, cultura e tecnologia con un approccio artist-oriented per analizzare l’impatto della tecnologia in maniere creative e inaspettate. Servendosi dell’arte e delle esperienze partecipative come una lente, FutureEverything aiuta le persone a riflettere sul mondo che le circonda e a capirne il cambiamento.

Con la sua vasta esperienza in cultura digitale, nuove tecnologie e commissione di arti innovative, Irini giocherà un ruolo fondamentale nel portare avanti e realizzare questa mission.

Secondo Drew Hemment, fondatore di FutureEverything: “Negli ultimi 23 anni FutureEverything ha avuto il piacere di collaborare con figure artistiche internazionali di primo piano nel campo dell’arte, della tecnologia e della cultura digitale. Tratti caratteristici di questo periodo sono stati lo sconvolgimento positivo e il cambiamento. Il 2018 non è da meno, quindi siamo felici di dare il benvenuto a Irini Papadimitriou nello staff di FutureEverything come nostra nuova direttrice creativa.

Irini è una leader estremamente abile e ispiratrice e crediamo che sorprenderà noi e la nostra comunità in un modo del tutto inedito. Quanto a me, io manterrò un ruolo direzionale all’interno del consiglio di amministrazione di FutureEverything, concentrandomi su produzioni internazionali su larga scala. Ci sono anche delle novità emozionanti all’orizzonte, ma ne parlerò in un’altra occasione.”


http://futureeverything.org/

http://www.changecreation.org/