National Museum of Modern and Contemporary Art - Cheongju
26 / 05 / 2020 - 04 / 10 / 2020

“Per il restauratore C, la giornata lavorativa inizia entrando nella stessa stanza di un’opera danneggiata. Il posto di lavoro di C, che a prima vista sembra un laboratorio scientifico, è il luogo in cui la scienza si sovrappone all’immaginazione. È fornito di una gamma di strumenti di restauro e macchinari all’avanguardia.

Dietro quei muri, C ispeziona l’opera d’arte con occhi attenti ed esperti, e incappando in un’irregolarità, C dà subito inizio agli interventi per sistemare il problema. La giornata tipo di C di solito comincia con delle preoccupazioni riguardo all’opera d’arte, e a giornata conclusa la mente di C è occupata da nuove preoccupazioni riguardo i problemi che non ha esaminato quel giorno.”

Come ogni cosa al mondo, le opere d’arte sono soggette al cambiamento. Quindi, il modello generale del ciclo di vita di ogni essere vivente si applica anche in questo caso. Gli esseri viventi nascono, crescono, deperiscono e muoiono. Le opere d’arte seguono lo stesso percorso, se non per il fatto che grazie all’aiuto di un restauratore ottengono una seconda possibilità nella vita. Quindi per l’arte, il ciclo di vita prevede nascita, crescita, deperimento e rinascita.

Nell’arte contemporanea, ciò non si limita soltanto a dare all’opera qualche anno di vita in più sulla Terra, ma crea uno strato di significato completamente nuovo in merito alla questione della temporalità. La mostra pone il restauratore al centro dell’attenzione. Seguendo le orme di un personaggio fittizio, gli spettatori potranno capire meglio il mestiere del restauratore.

Per presentare in modo chiaro il processo di restauro, autentiche opere d’arte provenienti dalla collezione del MMCA verranno esposte a fianco dei video che mostrano i processi di restauro passo dopo passo, invece delle coppie semplicistiche di immagini “prima e dopo”. Inoltre, i nuovi lavori di artisti aderenti, fra cui Kim Jeesoo, Ryu Hankil, Jong-Duk Woo, Jungho Jung, e JaeBum Joo, faranno parte della mostra.

Ogni artista ha ripreso il tema delle scienze per la conservazione e ha creato una nuova opera per questa esibizione. Un restauratore stabilisce numerose relazioni diverse: relazioni con l’artista, relazioni con lo spettatore e relazioni con l’opera in sé. Tutte queste relazioni sono state riprese nella mostra e disperse all’interno dello spazio espositivo. Attraversando la realtà e la finzione, gli spettatori saranno in grado di capire meglio i vari strati che compongono la professione del restauratore.