New Museum - New York
06 / 02 / 2018 - 15 / 04 / 2018

Alexandra Pirici (nata a Bucarest, Romania nel 1982) usa la scultura, le performance e le coreografie per parlare delle manifestazioni simboliche della storia attraverso strutture che definiscono la presenza corporea nello spazio reale e virtuale.

La nuova opera di Pirici, Co-natural (2018), consiste in un’azione continua con performer dal vivo e un’immagine olografica. L’opera considera la crescente frammentazione della presenza e dell’Io innescate dalle tecnologie digitali, dalla finanziarizzazione e, più in generale, dalla divisone moderna tra natura e cultura, corpo e mente, o spirito, individuo e collettività.

Co-natural cerca di rappresentare la dispersione della presenza corporea, commentando i processi contemporanei di astrazione che separano il segno dalla sostanza e l’immagine dal supporto materiale. L’opera tuttavia approfondisce questa frammentazione nel suo potenziale per creare un’idea diversa dell’Io, distribuito nel tempo, nello spazio, nei corpi, nella storia e nella memoria.

Questo nuovo lavoro, concepito appositamente per le South Galleries del New Museum, porta avanti le recenti ricerche di Pirici sui corpi collettivi attraverso una coreografia che lega eventi temporali e spaziali diversi in tempo reale.

Investigando memoriali e monumenti, opere d’arte e oggetti da collezione museale, perduti o conservati in zone franche; così come astrazioni del soggetto vivente rese in dati quantificabili e monetizzabili – attraverso corpi fisici, voci, e immagini spettrali- l’opera li ricolloca in nuove relazioni e intrecci.

Pirici contestualizza l’ologramma, un frammento del “tutto”, attraverso l’azione performativa: l’ologramma diventa mediatore di presenza, rivelando le modalità in cui le immagini e i corpi viventi si influenzano l’uno con l’altro. Co-natural propone un organismo unico e modulare fatto di materia vivente e digitale che si assembla e si disperde gradualmente ogni giorno, durante tutta la durata dell’esposizione.

La mostra è curata da Helga Christoffersen, Associate Curator, e si terrà alle South Galleries del New Museum, recentemente inaugurate, in uno spazio realizzato per le anteprime delle nuove produzioni all’interno del museo. Le South Galleries mantengono il carattere dei loft, dove molti artisti hanno storicamente lavorato ed esibito le proprie opere. Alexandra Pirici: Co-natural è eseguito da Juli Brandano, Farid Fairuz, Paula Gherghe, Miguel Angel Guzmán, Jordan Isadore e Jennifer Tchiakpe.

Alexandra Pirici è nata nel 1982 a Bucarest, Romania dove vive e lavora. Il suo lavoro è stato recentemente presentato presso n.b.k, Berlino (2017); Skulptur Projekte Münster (2017); Biennale di Berlino (2016); Tate Modern, London, e Tate Liverpool (2016); OFF-Biennale Budapest (2015); the Museum of Modern Art, Varsavia (2015); Manifesta 10, San Pietroburgo (2014); Centre Pompidou, Parigi (2014) e Van Abbemuseum, Eindhoven (2014).

In collaborazione con l’artista Manuel Pelmus, Pirici ha rappresentato la Romania alla 55a Biennale di Venezia (2013). Nel 2015 ha ricevuto l’Excellence Award del National Dance Center, Bucarest.


https://www.newmuseum.org/