Arte

“Nan Hoover Catalogue Raisonné, Volume 1”: uno strumento di ricerca per comprendere la vita e le opere di un’artista

L'artista Nan Hoover, nota a livello internazionale per il suo lavoro pionieristico con il video, la luce e il tempo, è scomparsa a Berlino nel 2008. In sua memoria, la Fondazione Nan Hoover ha pubblicato il Nan Hoover Catalogue Raisonné come risorsa online. L'interesse di Kathy Rae Huffman per questo volume deriva dalle sue ricerche personali sull'e-publishing e dai suoi ricordi di Nan Hoover come amica.... READ MORE...

LIVE WORKS: Performance Act Award Vol. 6

Dal 20 al 28 luglio a Centrale Fies si incontreranno performer, artisti, filosofi, curatori, sound designer, architetti, ricercatori, registi in procinto di riappropriarsi tanto delle tradizioni e dei simboli quanto del proprio futuro, aprendo nuove visioni, producendo biodiversità e complessità di segno, di contenuto, di nuovi sguardi.... READ MORE...

Archaeology of the Screen

Archaeology of the Screen è lo sviluppo internazionale del progetto curatoriale The Archaeology of the Screen; The Estonian Exemple, che si è svolto nell'autunno del 2017 presso il Bozar di Bruxelles. Al Kumu Art Museum di Tallin un gruppo internazionale di artisti tratta temi come la sicurezza digitale, le relazioni tra lo schermo e le tecnologie storiche, e la critica della cultura visiva da una nuova prospettiva.... READ MORE...

Il New Museum presenta la prima antologica in America del lavoro di John Akomfrah

Al New Museum la prima antologica dell'artista, regista e scrittore John Akomfrah in America. Cuore della mostra la celebre videoinstallazione a tre canali Vertigo Sea, qui alla sua prima presentazione a New York. Nonostante il lavoro di Akomfrah abbia avuto una profonda influenza sulle successive generazioni di artisti britannici transdisciplinari, l'importanza della sua ricerca deve ancora essere pienamente compresa negli Stati Uniti.... READ MORE...

James Turrell “The Substance of Light”

Per oltre cinque decenni, il lavoro di James Turrell ha combinato pensiero concettuale, scienza, tecnologia e spiritualità per creare una forma d'arte unica, che prende forma attraverso la percezione dell'osservatore. The Substance of Light al Museo Frieder Burda, è una mostra concepita in stretta collaborazione con l'artista stesso.... READ MORE...

Drodesera XXXVIII edizione: “SUPERCONTINENT²”

Quest'anno il festival Drodesera è Supercontinent due, anzi, al quadrato. Performer, artisti, filosofi, curatori, sound designer, architetti, ricercatori, registi si riapproprieranno non tanto delle tradizioni e dei simboli quanto del proprio futuro.... READ MORE...

Cyfest 2018: la quiete dopo la tempesta

Dal 22 giugno al 1 luglio la Reggia di Caserta ha ospitato la tappa finale dell'undicesima edizione del CYFEST, il festival di New Media Art che si svolge ogni anno presso il museo statale dell'Ermitage a San Pietroburgo. Curata da Anna Frants, Isabella Indolfi e Elena Gubanova, la manifestazione ha promosso l'emergere di nuove forme d'arte e l'interazione tra arte e tecnologia, in uno scambio tra Russia e Italia.... READ MORE...

Arte, resina epossidica e batteri. Intervista a Klari Reis

Klari Reis è conosciuta soprattutto per la sua serie Petri Dish, un insieme multicolore di macchie circolari create utilizzando una miscela di tecniche multimediali innovative. Il nucleo della metodologia di Klari si basa sulla trasformazione e la pigmentazione di una plastica resistente ai raggi UV, il polimero epossidico; il risultato è una serie di opere molto innovative.... READ MORE...

La personale di Philippe Parreno parte del programma Immersion

La mostra personale senza titolo di Philippe Parreno possiede diverse modalità di esistenza. Alcuni lavori del passato faranno di nuovo la loro comparsa, mentre molti di quelli che vengono presentati all'inizio non erano concepiti come delle opere d’arte. Quando queste si incontreranno al Gropius Bau di Berlino, quali nuove realtà potranno emergere?... READ MORE...

Open Call: Field_Notes – EOS | Deadline: 10/06/2018

Field_Notes – Ecology of Senses is an art&science field laboratory organized by the Bioart Society at the Kilpisjärvi Biological Station in Lapland/Finland. Five groups, hosted by Judith van der Elst, Kira O’Reilly, Martin Howse, Marc Dusseiller and Hannah Rogers will work for one week in the sub-Arctic Lapland. Together with a team of selected collaborators, they will develop, test and evaluate specific interdisciplinary approaches in relation to the notion of Ecology of Senses.... READ MORE...

In mostra a Belgrado “Meccanicismo” di Fabrizio Bellomo

Con la sua prima mostra personale in Serbia a cura di Mario Margani, Fabrizio Bellomo continua ad approfondire lo studio del ruolo e dell’influenza dei mezzi meccanici nello sviluppo e persistenza del pensiero meccanicistico nella società contemporanea. A Belgrado l'artista presenta i più recenti film insieme ad alcuni dei lavori video degli ultimi dieci anni.... READ MORE...

SIMPOSIO #5: Delay or Die

Il quinto e ultimo appuntamento di Simposio, curato e organizzato da NONE collective nel proprio studio, sarà sabato 26 maggio. Simposio è un programma di incontri, performance e installazioni per indagare il rapporto uomo-macchina nella società contemporanea, e nasce con lo scopo di attivare un network, un confronto pubblico, una riflessione sulla contemporaneità digitale e le sue implicazioni di carattere percettivo, cognitivo, sociale ed economico.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close