Curatele

FINO ALLA FINE. La personale di Guido Segni, Adiacenze

Nell'ambito di ART CITY Segnala 2019 in occasione di Arte Fiera, Adiacenze ha inaugurato la mostra di Guido Segni “Fino alla fine” a cura di Alessandra Ioalè e Marco Mancuso. Il tempo è l'elemento su cui riflette la mostra, un momento espositivo che racconta la visione del tempo da parte dell'artista, la sua percezione, il modo in cui lo usiamo o potremmo usarlo in un’epoca di forte accelerazione tecnologica, crescente dipendenza dalle macchine e ossessione per il lavoro.... READ MORE...

Open House. Programma di studi aperti, Milano Digital Week

Nel 2018 ha preso il via la prima edizione della Milano Digital Week. Marco Mancuso è stato chiamato per curare il progetto "Open House", un programma di apertura al pubblico di alcuni tra più importanti studi di arte, design e fabbricazione digitale di Milano, che per un certo arco di tempo incontro il pubblico di interessati per illustrare le loro modalità di lavoro, i loro progetti, le tecnologie utilizzare e per avviare possibili collaborazioni.... READ MORE...

CLICK CLACK. Le installazioni cinetiche di Virgilio Villoresi, Adiacenze

In occasione di Arte Fiera 2018 a Bologna, Adiacenze ha inaugurato “Click Clack”, la prima personale mai prodotta delle installazioni cinetiche e interattive dell’artista e regista Virgilio Villoresi. A cura di Marco Mancuso, critico, curatore e direttore di Digicult, la mostra intende portare alla luce una parte poco conosciuta della produzione di uno degli artisti più eclettici e originali del panorama italiano e internazionale.... READ MORE...

Suoni Celestiali. Programma di concerti acusmatici, Inner Spaces

Inner_Spaces è rassegna di musica elettronica ideata e curata dal gesuita Padre Antonio Pileggi, responsabile del settore musicale del Centro San Fedele. Marco Mancuso ha collaborato con la rassegna per 3 edizioni, dal 2016 al 2018, curando un programma lungo 3 appuntamenti che è stato in grado di sondare non solo la componente acustica e musicale proposta dai 3 artisti coinvolti, ma anche quella spaziale, architettonica, performativa e di coinvolgimento sensoriale del pubblico presenta nell'auditorium.... READ MORE...

Streaming Egos: mostra, convention e piattaforma web, Goethe Institut

ll progetto europeo "Streaming Egos", basato su un'idea dei Goethe-Instituts del Sud Est Europa (Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Belgio e Germania) esplora i rischi, i limiti o i vantaggi di un’identità digitale, spesso troppo lontana dalla vita vera. Un gruppo di curatori ed esperti del settore dei media digitali collaborano con un gruppo selezionato di artisti - da ciascuno dei Paesi coinvolti - allo scopo di realizzare delle opere che approfondiscano le tematiche delle identità digitali.... READ MORE...

Connecting Cultures: Mammafotogramma e WEFAB, Triennale Milano

“Milano & oltre. Una visione in MoviMento”, è un progetto avviato dall'associazione culturale Connecting Cultures. Per tutto il mese di maggio 2013 artisti, architetti, urbanisti, fotografi, scienziati, policy maker, performer, danzatori si sono alternati nel proporre una Milano insolita. Digicult è stato chiamato per organizzare 2 workshop, proponendo due realtà tra le più interessanti sul territorio: Mammafotogramma e WeFab... READ MORE...

Fracty: una piattaforma web tra Media Art & Innovazione

"Fracty" è una piattaforma on-line, un punto di incontro tra domanda e offerta culturale, produttiva e artistica nell'ambito delle tecnologie digitali applicate alla creatività contemporanea. Il progetto prende spunto dalla struttura dei frattali, per dare vita ad un sistema culturale-economico complesso che nasca dalla modularità dei singoli sistemi che lo compongono, e che sia per sua stessa natura scalabile e replicabile.... READ MORE...

Mediagate: la mostra al Lodzki Dom Kulturi

Nella città polacca che ha dato i natali al regista Zbigniew Rybczyński, sede di una delle più prestigiose scuole di cinema d'Europa, amata da David Lynch che vi ha girato gran parte del suo capolavoro Inland Empire, Globalne Ocieplenie / The Mediagate è una mostra prodotta dal Lodzki Dom Kulturi di Lodz e curata da Marco Mancuso e Claudia D'Alonzo.... READ MORE...

Exploding Cave: C.S.O.A. Cox 18

Exploding Cave è stato organizzato come evento di due giorni in supporto al Cox 18 nella lotta contro lo soppressione poliziesca. Con duplice riferimento sia alle “cave esistenzialiste” della Milano degli anni Cinquanta da un lato sia alle sperimentazioni dell'Exploding Plastic Inevitable di Warhol dall’altro, Exploding Cave si è articolato attraverso una serie di incontri, workshop e performance che indagano il rapporto e il minimo comune denominatore che lega cinema, suono, video e digitale.... READ MORE...

Thorsten Fleisch: Mostra e Screening

Digicult ha presentato per la prima volta in Italia il lavoro di Thorsten Fleish, artista e filmaker tedesco, autore nel 2003 del film Gestalt, uno dei risultati più alti nell'ambito dell'arte audiovisiva contemporanea, premiato con una Menzione d'Onore al festival Ars Electronica 2003. I suoi lavori vengono considerati, come accade solo raramente, opere senza tempo che rimarranno negli anni, stagliandosi nel caso creativo di questo nostro tempo.... READ MORE...

+39 Call For Italy: Cimatics Festival 2008

Digicult ha sviluppato il progetto "+ 39:Call for Italy" originariamente per il Festival Cimatics di Bruxxelles del 2007, su invito di Nicolas Wierink, un progetto modulare costituito da performance di Live Media e Live Cinema (a cura di Marco Mancuso) e un video-screening (a cura di Claudia D'Alonzo) che focalizza l'attenzione sugli sviluppi nell'ambito dell'arte digitale in Italia negli ultimi dieci anni.... READ MORE...

Graffiti Research Lab: Enzimi Festival 2007

Marco Mancuso ha collaborato, a nome di Digicult, con il Festival Enzimi di Roma come curatore, invitando Graffiti Research Lab per la prima volta in Italia. G.R.L. sono un think tank di New York che unisce tecnologie open source a pratiche di attivismo metropolitano di writer e artisti. G.R.L. hanno presentato il loro progetto L.A.S.E.R. TAG e i divertenti Led Throwies.... READ MORE...

Screen Music 2: Festival della Creatività 2007

Se nella prima edizione di Screen Music, Digicult si era concentrato sull’analisi e la descrizione delle più moderne forme di interazione elettronica audiovisiva in termini di proiezioni e live performances, la seconda edizione della rassegna Screen Music 2, vuole evidenziare la necessità di una riflessione sull’estetica audiovisiva del concreto, dell’operatività, della manualità e della meccanicità analogica.... READ MORE...

Otolab “Op7″: la mostra alla Traffic Gallery

Dall'8 Novembre gli spazi della Traffic Gallery in Bergamo hanno ospitato la mostra “op7”, del collettivo milanese otolab, a cura di Marco Mancuso e Claudia D'Alonzo per Digicult. La mostra ha voluto documentare e reinterpretare uno dei più importanti lavori live di otolab, performance audiovisiva nata nel 2006 in occasione del festival Mixed Media all'Hangar Bicocca di Milano... READ MORE...

Italians Do It Better: Optronica Festival 2007

Digicult and VJcentral.it have collaborated as guest curator for Optronica Festival (London) producing the video-installation (at the Optronica Lounge area) and screening-DVD "Italians Do It Better, an overview of some of the most innovative Italian audiovisual artists working on the concept of AV experimental electronic synesthesia and the eclectic use of codes and softwares.... READ MORE...