Dal 2005 Digicult è una delle principali piattaforme internazionali che osservano l'impatto delle tecnologie digitali e della scienza sull'arte, il design e la cultura contemporanea.

DIGIMAG JOURNAL 77

THE NEW INTERNATIONAL CALL

Fulldome e VJ. Intervista a Pedro Zaz

Negli ultimi dieci anni gli ambienti immersivi presentati nelle cupole sono stati più spesso che mai luoghi di sperimentazione audiovisiva di opere di artisti visivi e sound artisti che hanno continuato ad esplorare le possibilità delle superfici proiettate e delle risonanze del suono. Pedro Zaz ha lavorato sia da solo che in diversi gruppi AV, e con il suo importante progetto United VJs, ha sancito il ritorno alle cupole come spazi per fare arte.... READ MORE...

Human-data interaction secondo la prospettiva dell’Industria 4.0 – parte 1

Nell’esplorazione dell’influenza che le tecnologie per l’Industria 4.0 hanno nel ridefinire il rapporto tra l’uomo e la macchina, un nodo fondamentale è il rapporto tra l’individuo e i dati. Lo strumento principale che viene utilizzato per ragionare attorno ai dati è la visualizzazione. Attraverso la visual research Kim Albrecht trasforma dati e numeri in immagini per capire il mondo, usando elementi visivi e grafici per creare conoscenza.... READ MORE...

Percepire l’invisibile. Intervista ad Afroditi Psarra

Con i suoi abiti affascinanti e distopici Afroditi Psarra ha contribuito a spingere ulteriormente la ricerca sul potenziamento corporeo unendo tradizione popolare, cultura pop, elettronica fatta a mano e linguaggi di programmazione, e veicolando anche questioni sociali, biologiche e ambientali. Gli ultimi sviluppi del suo lavoro includono Cosmic Bitcasting, una tunica che permette al corpo umano di percepire le radiazioni cosmiche e di caricare tutti i risultati su un computer.... READ MORE...

Esplorare le identità dei processi digitali in un contesto architettonico – parte 2

Cos’hanno a che fare algoritmi e oggetti digitali con l’architettura? A che livello il digitale sta influenzando l’ambiente e il modo di progettarlo? Esaminando i concetti cruciali nella loro forma antropomorfa, Selena Savić cercherà di far luce sull'azione degli algoritmi computazionali, logici e tecnici, quando si tratta di riconfigurare il nostro rapporto con lo spazio costruito.... READ MORE...

Esplorando le identità dei processi digitali nel contesto architettonico – parte 1

Cos’hanno a che fare algoritmi e oggetti digitali con l’architettura? A che livello il digitale sta influenzando l’ambiente e il modo di progettarlo? Esaminando i concetti cruciali nella loro forma antropomorfa, Selena Savić cercherà di far luce sull'azione degli algoritmi computazionali, logici e tecnici, quando si tratta di riconfigurare il nostro rapporto con lo spazio costruito.... READ MORE...

The Handbook of Visual Culture

The Handbook of Visual Culture è ora disponibile in formato paperback, a cura della Bloomsbury Publishing. Il manuale comprende diversi contributi di studiosi e professionisti che sfidano la vitalità e la complessità della ricerca sulla cultura visiva con un approccio interdisciplinare e un particolare interesse per la cybercultura e quella digitale.... READ MORE...

Il 14imo Athens Digital Arts Festival – Deadline: 31/12/2017

Il 14imo Athens Digital Arts Festival esplora il futuro sconosciuto è l'imminente Apocalisse Tecnologica attraverso l'arte, la scienza e la tecnologia. Esso invita tutti a mandare la propria proposta per la sua prossima edizione, con il nome “SINGULARITY NOW”. La deadline è estesa al prossimo 31 Dicembre 2017... READ MORE...

La Digicult Agency produce e cura mostre, eventi, workshop, attività di formazione, cataloghi, pubblicazioni, lecture, tavole rotonde, fornendo inoltre consulenza su strategie per il marketing e la comunicazione dell'arte e della cultura, e strumenti per il digital publishing.

Digimag Journal è una pubblicazione interdisciplinare che racchiude articoli e saggi di elevato standard che si focalizzano sull’impatto delle tecnologie e degli sviluppi scientifici più avanzati sull’arte, il design e la società contemporanea. E' basato su call for papers trimestrali e pubblication da Digicult Editions.

Ultimi post

“The Other in You”: Richi Owaki all’YCAM

Come membro dell'YCAM InterLab, il ballerino e coreografo Richi Owaki è andato alla ricerca di una nuova forma d'arte performativa, fondendo danza e tecnologia: The Other in You è un'installazione di realtà virtuale che esplora i concetti di danza e corpo in un ambiente segnato dalle moderne tecnologie.... READ MORE...

New World Order

Attraverso opere d'arte sperimentali, una nuova mostra co-curata dai direttori di Furtherfield, Ruth Catlow & Marc Garrett, immagina un mondo in cui la responsabilità per alcuni aspetti della vita umana sia automatizzata e delegata alla blockchain, trasferita una volta per tutte da sistemi naturali e sociali a registri digitali computerizzati, sicuri e in rete.... READ MORE...

Presentazione del libro di Irene Fenara presso Adiacenze, Bologna

Marco Mancuso è il moderatore dell'incontro di presentazione del libro "Who needs eyes when you have sapphire crystal lenses" dell'artista Irene Fenara presso gli spazi di Adiacenze a Bologna, il prossimo Sabato 27 Gennaio, con la partecipazione di Cristina Rota di The Blank Contemporary Arts e Luca Panaro... READ MORE...

IFFR 2018: un dialogo senza confini tra arte e cinema

L'edizione 2018 dell'International Film Festival di Rotterdam propone una line-up di proiezioni, live performance, installazioni, masterclass e talkshow di alta qualità e dedica agli artisti che lavorano con le immagini in movimento un ruolo più centrale che mai prendendo in esame anche le conseguenze delle nuove tecnologie e della nostra ossessione per il progresso.... READ MORE...

Fulldome e VJ. Intervista a Pedro Zaz

Negli ultimi dieci anni gli ambienti immersivi presentati nelle cupole sono stati più spesso che mai luoghi di sperimentazione audiovisiva di opere di artisti visivi e sound artisti che hanno continuato ad esplorare le possibilità delle superfici proiettate e delle risonanze del suono. Pedro Zaz ha lavorato sia da solo che in diversi gruppi AV, e con il suo importante progetto United VJs, ha sancito il ritorno alle cupole come spazi per fare arte.... READ MORE...

Human-data interaction secondo la prospettiva dell’Industria 4.0 – parte 1

Nell’esplorazione dell’influenza che le tecnologie per l’Industria 4.0 hanno nel ridefinire il rapporto tra l’uomo e la macchina, un nodo fondamentale è il rapporto tra l’individuo e i dati. Lo strumento principale che viene utilizzato per ragionare attorno ai dati è la visualizzazione. Attraverso la visual research Kim Albrecht trasforma dati e numeri in immagini per capire il mondo, usando elementi visivi e grafici per creare conoscenza.... READ MORE...

CLICK CLACK: la mostra di Virgilio Villoresi ad Adiacenze, Bologna

Per ArteFiera 2018 a Bologna, il prossimo 2 Febbraio inaugurerà la mostra curata da Marco Mancuso per Digicult, sulle installazioni cinetiche e interattive di Virgilio Villoresi, presso ADIACENZE. Un corpo di opere ancora mai esposto nella sua interezza, che completa e definisce i contorni di un artista unico.... READ MORE...

Transmediale annuncia “Face Value” ed altre novità per il 2018

Le cose stanno così, ma potrebbero essere diverse? Con il titolo face value, la 31esima edizione del festival transmediale, diretto per la settima volta da Kristoffer Gansing, cercherà nuovi modi possibili per analizzare l’allarmante sviluppo del populismo digitale, la radicalizzazione della net culture e delle nuove guerre culturali.... READ MORE...

CTM Festival 2018 – Turmoil

Il tema di questa 19esima edizione del CTM, Turmoil, analizza lo stato della musica e delle pratiche sonore a confronto con un presente confuso e critico. Dieci giorni di tumultuoso festival non-stop in varie location di Berlino saranno seguiti dal già annunciato concerto di chiusura con afterparty e una performance finale.... READ MORE...

Percepire l’invisibile. Intervista ad Afroditi Psarra

Con i suoi abiti affascinanti e distopici Afroditi Psarra ha contribuito a spingere ulteriormente la ricerca sul potenziamento corporeo unendo tradizione popolare, cultura pop, elettronica fatta a mano e linguaggi di programmazione, e veicolando anche questioni sociali, biologiche e ambientali. Gli ultimi sviluppi del suo lavoro includono Cosmic Bitcasting, una tunica che permette al corpo umano di percepire le radiazioni cosmiche e di caricare tutti i risultati su un computer.... READ MORE...

Esplorare le identità dei processi digitali in un contesto architettonico – parte 2

Cos’hanno a che fare algoritmi e oggetti digitali con l’architettura? A che livello il digitale sta influenzando l’ambiente e il modo di progettarlo? Esaminando i concetti cruciali nella loro forma antropomorfa, Selena Savić cercherà di far luce sull'azione degli algoritmi computazionali, logici e tecnici, quando si tratta di riconfigurare il nostro rapporto con lo spazio costruito.... READ MORE...

Esplorando le identità dei processi digitali nel contesto architettonico – parte 1

Cos’hanno a che fare algoritmi e oggetti digitali con l’architettura? A che livello il digitale sta influenzando l’ambiente e il modo di progettarlo? Esaminando i concetti cruciali nella loro forma antropomorfa, Selena Savić cercherà di far luce sull'azione degli algoritmi computazionali, logici e tecnici, quando si tratta di riconfigurare il nostro rapporto con lo spazio costruito.... READ MORE...
//