Dal 2005 Digicult è una delle principali piattaforme internazionali che osservano l'impatto delle tecnologie e della scienza sull'arte, il design e la cultura contemporanea.

Estetica del tagging #3: manifestare la responsabilità

L'artista Simon Boas lavora su concetti come responsabilità, consenso e privacy da diversi anni, a volte toccando anche il tema dello stereotipo. Le sue opere fanno riflettere su quanto la definizione dell'identità sia un affare collettivo e come etichette vaghe o troppo strette finiscano per intrappolare gli individui singoli.... READ MORE...

Lo specchio scuro. Intervista con Clément Lambelet.

Mai quanto oggi l’uomo vive in rapporto simbiotico con le tecnologie che lo circondano, e che lui stesso ha creato. E oggi come un tempo, le tecnologie sono uno specchio fedele delle società che le hanno generate, dei desideri, delle paure, delle necessità degli uomini dei loro tempi. Bianca Cavuti parla di questi argomenti con Clément Lambelet, che si occupa di tematiche legate al rapporto tra società e tecnologia in relazione alle ideologie del controllo e alla comparsa delle Intelligenze artificiali.... READ MORE...

transmediale: nuovo Direttore Artistico – deadline: 06/01/19

La responsabilità centrale del Direttore Artistico del festival transmediale è la formulazione della visione storica del festival e la sua implementazione a livello strutturale e contenutistico. La posizione richiede l'abilità nel esaminare criticamente quei topic al punto di intersezione tra arte, tecnologia, scienza e società.... READ MORE...

Digicult Agency cura mostre, eventi, workshop, attività di formazione, pubblicazioni, lecture e incontri, fornendo consulenza per la comunicazione e strumenti per il digital publishing.

Digimag Journal è una pubblicazione interdisciplinare che racchiude articoli e saggi di elevato standard che si focalizzano sull’impatto delle tecnologie e degli sviluppi scientifici più avanzati sull’arte, il design e la società contemporanea.

Digicult Editions is a publishing initiative whose goal is to be active in the publication of the Digimag Journal and critical and theoretical books. Digicult Edition uses all the tools of a contemporary digital publishing.

Ultimi post

Eco-Visionaries: arte per un pianeta in stato di emergenza

Avviato nel 2018 come progetto comune esposto in quattro istituzioni Eco-Visionaries ha una nuova esposizione al Matadero Madrid, con un’ampia selezione di progetti e opere d’arte che mette in evidenza il futuro dei rapporti tra le specie. Eco-Visionaries è una mostra-manifesto che si focalizza sugli impatti causati dal rapido cambiamento delle condizioni ecologiche.... READ MORE...

The Cured

Radiator Gallery è lieta di annunciare The Cured, una mostra collettiva che comprende cinque artisti le cui opere delineano la relazione logica che intercorre tra politica sociale ed etica degli studi biologici collocati in un contesto post moderno, nella speranza di suscitare delle domande sulla natura dinamica e ambigua dell’essere umano.... READ MORE...

Heather Dewey-Hagborg: At the Temperature of My Body

La Friedman Gallery è onorata di presentare At the Temperature of My Body, la seconda mostra personale dell’artista multidisciplinare Heather Dewey-Hagborg: una meditazione sull’intimità e l’ossessione in un mondo emergente di rituali biotecnologici.... READ MORE...

Estetica del tagging #3: manifestare la responsabilità

L'artista Simon Boas lavora su concetti come responsabilità, consenso e privacy da diversi anni, a volte toccando anche il tema dello stereotipo. Le sue opere fanno riflettere su quanto la definizione dell'identità sia un affare collettivo e come etichette vaghe o troppo strette finiscano per intrappolare gli individui singoli.... READ MORE...

Uriel Orlow e Jumana Manna

Tabakalera è lieta di presentare le sue due mostre estive dedicate a due artisti che esporranno per la prima volta le loro opere individualmente in Spagna: Uriel Orlow e Jumana Manna. Questi progetti adottano una visione dell’immagine in movimento nell’arte contemporanea considerando l’audiovisivo come strumento di espressione artistica e cinematografica.... READ MORE...

Hysterical Mining

La mostra Hysterical Mining unisce posizioni che utilizzano, si appropriano e giocano con le metodologie femministe al fine di reinventare le relazioni tra la tecnologia e il genere; violare, appropriarsi o inventare nuovi rituali, storie, rappresentazioni e relazioni con le entità tecnologiche non umane.... READ MORE...

Animalesque. Arte attraverso specie ed esseri viventi

La mostra Animalesque raccoglie un’eccezionale selezione di opere d’arte che invitano i visitatori del museo a ripensare la posizione dell’umanità nel mondo, la sua relazione con tutte le altre forme di vita e con le varie e complesse ecologie che uniscono gli esseri viventi.... READ MORE...

Cao Fei: HX

Il Centre Pompidou è lieto di presentare HX, la prima mostra personale dell’artista cinese Cao Fei. Questa presentazione rappresenta il debutto internazionale del lungo progetto di ricerca Hong Xia di Cao Fei, nonché la prima esibizione personale in assoluto di un’artista cinese al Centre Pompidou, un traguardo importante sia per l’artista sia per l’istituzione che aprirà anche a Shanghai a novembre di quest’anno.... READ MORE...

I Choreographic Objects di William Forsythe

Il SECS Pompeia di São Paulo sta ospitando la mostra "William Forsythe: Choreographic Objects". I visitatori possono scoprire la produzione plurisensoriale, coreografica e multimediale del ballerino, coreografo e visual artist nordamericano William Forsythe.... READ MORE...

Artistic Intelligence

La mostra "Artistic Intelligence" al Kunstverein Hannover sta esplorando fino a che punto gli artisti si avvalgono dell’intelligenza artificiale nelle loro opere.... READ MORE...

Migrating Textile: i sensi in pericolo

Migrating Textile è la seconda più grande mostra interdisciplinare e internazionale realizzata dalla fondazione Save the Loom. Dimostra come i tessuti assumano un nuovo significato in base al loro contesto e quanto sia importante l’influenza della migrazione sulla loro pratica artistica.... READ MORE...

Simposio

Dal 4 al 7 luglio NONE collective organizza la seconda edizione di Simposio all’interno del Villaggio ENI di Borca di Cadore (BL). L'biettivo è creare una community reale stimolando la percezione, la facoltà critica e il pensiero per provare a creare nuovi modelli per la comprensione della contemporaneità e per formulare nuovi mondi.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close