Dal 2005 Digicult è una delle principali piattaforme internazionali che osservano l'impatto delle tecnologie e della scienza sull'arte, il design e la cultura contemporanea.

“Line in the sand”, intervista a Daniele Spanò

"Chaos & cosmos" è il titolo dal carattere universale della tredicesima edizione del CYFEST, che anche quest’anno come di consueto parte da New York. Tra le numerose proposte artistiche la curatrice internazionale Isabella Indolfi, presenta la videoinstallazione di Daniele Spanò, "Line in the sand". Intervista di Caterina Tomeo... READ MORE...

Dare nuova vita alle immagini. Intervista a Kensuke Koike

Quale può essere il ruolo delle fotografie abbandonate, che, dopo un certo tempo, cessano di rappresentare il loro intento originario? Teresa Ruffino intervista Kensuke Koike, artista visivo che, tramite una manipolazione calibrata, trasforma in senso alchemico la materia di cui dispone per creare qualcosa di nuovo.... READ MORE...

Mario Savini: Arte transgenica. La vità è il medium

A cosa ci riferiamo quando parliamo di arte transgenica? In questo panorama spinoso, che più di tutti lega a doppio filo arte e scienza, filosofia e biotecnologie, questioni giuridiche e tabù ancestrali cerca di fare ordine il libro di Mario Savini “Arte transgenica: la vita è il medium”, edito nel 2018 da Pisa University Press.... READ MORE...

transmediale: nuovo Direttore Artistico – deadline: 06/01/19

La responsabilità centrale del Direttore Artistico del festival transmediale è la formulazione della visione storica del festival e la sua implementazione a livello strutturale e contenutistico. La posizione richiede l'abilità nel esaminare criticamente quei topic al punto di intersezione tra arte, tecnologia, scienza e società.... READ MORE...

Digicult Agency cura mostre, eventi, workshop, attività di formazione, pubblicazioni, lecture e incontri, fornendo consulenza per la comunicazione e strumenti per il digital publishing.

Digimag Journal è una pubblicazione interdisciplinare che racchiude articoli e saggi di elevato standard che si focalizzano sull’impatto delle tecnologie e degli sviluppi scientifici più avanzati sull’arte, il design e la società contemporanea.

Digicult Editions is a publishing initiative whose goal is to be active in the publication of the Digimag Journal and critical and theoretical books. Digicult Edition uses all the tools of a contemporary digital publishing.

Ultimi post

“the eye, the eye and the ear”, la mostra personale di Trisha Baga

"the eye, the eye and the ear" è la prima rappresentazione istituzionale dell’artista Trisha Baga in Italia. Lotta con tematiche come l’identità di genere, le relazioni tra il mondo reale e quello digitale, così come l’impatto della tecnologia, con l’obiettivo di divulgare una prospettiva diversa della nostra immaginazione contemporanea.... READ MORE...

And Say the Animal Responded?

Cosa ci direbbero gli animali se li ascoltassimo? Cosa potremmo imparare sullo stato del nostro pianeta comune? Il 19 marzo, FACT inaugura l'anno del The Living Planet con l'apertura di una nuova grande mostra d'arte, And Say the Animal Responded?... READ MORE...

Ed Atkins: Live White Slime

Focalizzato sulla video-installazioneSafe Conduct (2016), Live White Slime del museo d’arte contemporanea Kiasma è una specie di espiazione rassegnata all’interno del circolo di Sisifo, che viene tradotto in animazioni reali e immaginarie del protocollo di sicurezza, accompagnata gratuitamente dalla colonna sonora della famigliare sega meccanica del Bolero di Ravel.... READ MORE...

“Sonya Rapoport: bioritmo”, un ritratto del 21° secolo

La mostra Sonya Rapoport: biorhythm traccia il passaggio di Sonya Rapoport da pittrice modernista ad artista concettuale all’avanguardia, fornendo uno sguardo approfondito sulla produzione dell'artista dal 1974 al 1983, un decennio cruciale che ha segnato un importante cambiamento nel suo lavoro dalla pittura astratta all'incorporazione delle tecnologie informatiche emergenti.... READ MORE...

“Human Learning”. È ora di pensare all’apprendimento “meccanico”

Human Learning. What Machines Teach Us è una mostra che documenta il mondo utilizzando le tecnologie che lo plasmano. I lavori presenti nella mostra hanno molteplici stili: apparecchi interattivi che ci insegna la loro accessibilità, installazioni generative con processi completamente autonomi e creazioni digitali fatte di forme altrettanto digitali.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close