Dal 2005 Digicult è una delle principali piattaforme internazionali che osservano l'impatto delle tecnologie digitali e della scienza sull'arte, il design e la cultura contemporanea.

DIGIMAG JOURNAL 79

CALL FOR PAPERS: DEADLINE 15 AUGUST 2018

“Nan Hoover Catalogue Raisonné, Volume 1”: uno strumento di ricerca per comprendere la vita e le opere di un’artista

L'artista Nan Hoover, nota a livello internazionale per il suo lavoro pionieristico con il video, la luce e il tempo, è scomparsa a Berlino nel 2008. In sua memoria, la Fondazione Nan Hoover ha pubblicato il Nan Hoover Catalogue Raisonné come risorsa online. L'interesse di Kathy Rae Huffman per questo volume deriva dalle sue ricerche personali sull'e-publishing e dai suoi ricordi di Nan Hoover come amica.... READ MORE...

“Dove sono le donne?”. Intervista con Kathy Rae Huffman e Valie Djordjevic

FACES è una mailing list per artiste e professioniste che lavorano nel campo dei media e della tecnologia. Fondata nel 1997 con l’intenzione di dare spazio e visibilità alle donne che lavorano nel mondo del digitale, è diventata un network importante, che da vent’anni permette alle donne di connettersi, fare rete, condividere e discutere all’interno di uno spazio pensato per loro. Ecco cosa ci hanno raccontato due delle fondatrici, Kathy Rae Huffman e Valie Djordjevic.... READ MORE...

Cyfest 2018: la quiete dopo la tempesta

Dal 22 giugno al 1 luglio la Reggia di Caserta ha ospitato la tappa finale dell'undicesima edizione del CYFEST, il festival di New Media Art che si svolge ogni anno presso il museo statale dell'Ermitage a San Pietroburgo. Curata da Anna Frants, Isabella Indolfi e Elena Gubanova, la manifestazione ha promosso l'emergere di nuove forme d'arte e l'interazione tra arte e tecnologia, in uno scambio tra Russia e Italia.... READ MORE...

“J3RR1”: l’empatia nei confronti della macchina. Intervista a NONE collective

NONE collective - gruppo artistico romano che si muove al confine tra arte, design e ricerca tecnologica - in conversazione con Marco Mancuso ci racconta il suo nuovo lavoro J3RR1. Tortura programmata: un computer programmato per effettuare uno stress test costante, che utilizza la tecnologia per riflettere sulla condizione quotidiana degli esseri umani in una visione non antropocentrica.... READ MORE...

Arte, resina epossidica e batteri. Intervista a Klari Reis

Klari Reis è conosciuta soprattutto per la sua serie Petri Dish, un insieme multicolore di macchie circolari create utilizzando una miscela di tecniche multimediali innovative. Il nucleo della metodologia di Klari si basa sulla trasformazione e la pigmentazione di una plastica resistente ai raggi UV, il polimero epossidico; il risultato è una serie di opere molto innovative.... READ MORE...

Future Gaming: creative interventions in Video Game Culture

Questo testo fa parte della serie Goldsmiths Press/MIT Press Future Media, che invita gli autori a proporre degli interventi concisi e puntuali come risposta utilitarista e strumentalista ad uno specifico scenario o performance riguardante i media e il futurismo tecnologico, concreto o previsto nel prossimo futuro.... READ MORE...

AWMAT 2019: Impact! Call for Papers

Impact! esplora come il lavoro creativo e innovativo delle donne nella media art e nella tecnologia influenzi l'intera community di riferimento. Nuove forme di rappresentazione artistica nell'arte multimediale sono evidenziati attraverso installazioni interattive, opere di realtà virtuale e lavori di arti soniche.... READ MORE...

Digicult Agency cura mostre, eventi, workshop, attività di formazione, pubblicazioni, lecture e incontri, fornendo consulenza per la comunicazione e strumenti per il digital publishing.

Digimag Journal è una pubblicazione interdisciplinare che racchiude articoli e saggi di elevato standard che si focalizzano sull’impatto delle tecnologie e degli sviluppi scientifici più avanzati sull’arte, il design e la società contemporanea.

Digicult Editions is a publishing initiative whose goal is to be active in the publication of the Digimag Journal and critical and theoretical books. Digicult Edition uses all the tools of a contemporary digital publishing.

Ultimi post

“Nan Hoover Catalogue Raisonné, Volume 1”: uno strumento di ricerca per comprendere la vita e le opere di un’artista

L'artista Nan Hoover, nota a livello internazionale per il suo lavoro pionieristico con il video, la luce e il tempo, è scomparsa a Berlino nel 2008. In sua memoria, la Fondazione Nan Hoover ha pubblicato il Nan Hoover Catalogue Raisonné come risorsa online. L'interesse di Kathy Rae Huffman per questo volume deriva dalle sue ricerche personali sull'e-publishing e dai suoi ricordi di Nan Hoover come amica.... READ MORE...

AWMAT 2019: Impact! Call for Papers

Impact! esplora come il lavoro creativo e innovativo delle donne nella media art e nella tecnologia influenzi l'intera community di riferimento. Nuove forme di rappresentazione artistica nell'arte multimediale sono evidenziati attraverso installazioni interattive, opere di realtà virtuale e lavori di arti soniche.... READ MORE...

SIGGRAPH Digital Arts: Call for Application | Deadline: 15/09/2018

ACM SIGGRAPH Digital Arts Community Committee invita proposte di opere da mostrare in una exhibition onlnine “The Urgency of Reality in a Hyper-Connected Age.” Tutti i formati di arte digitali potranno essere iunclusi come le immagini, le animazioni, progetti interattivi, documentazioni di installazioni o anche altri formati adatti a una presentazione sul web.... READ MORE...

LIVE WORKS: Performance Act Award Vol. 6

Dal 20 al 28 luglio a Centrale Fies si incontreranno performer, artisti, filosofi, curatori, sound designer, architetti, ricercatori, registi in procinto di riappropriarsi tanto delle tradizioni e dei simboli quanto del proprio futuro, aprendo nuove visioni, producendo biodiversità e complessità di segno, di contenuto, di nuovi sguardi.... READ MORE...

“Dove sono le donne?”. Intervista con Kathy Rae Huffman e Valie Djordjevic

FACES è una mailing list per artiste e professioniste che lavorano nel campo dei media e della tecnologia. Fondata nel 1997 con l’intenzione di dare spazio e visibilità alle donne che lavorano nel mondo del digitale, è diventata un network importante, che da vent’anni permette alle donne di connettersi, fare rete, condividere e discutere all’interno di uno spazio pensato per loro. Ecco cosa ci hanno raccontato due delle fondatrici, Kathy Rae Huffman e Valie Djordjevic.... READ MORE...

Archaeology of the Screen

Archaeology of the Screen è lo sviluppo internazionale del progetto curatoriale The Archaeology of the Screen; The Estonian Exemple, che si è svolto nell'autunno del 2017 presso il Bozar di Bruxelles. Al Kumu Art Museum di Tallin un gruppo internazionale di artisti tratta temi come la sicurezza digitale, le relazioni tra lo schermo e le tecnologie storiche, e la critica della cultura visiva da una nuova prospettiva.... READ MORE...

Il New Museum presenta la prima antologica in America del lavoro di John Akomfrah

Al New Museum la prima antologica dell'artista, regista e scrittore John Akomfrah in America. Cuore della mostra la celebre videoinstallazione a tre canali Vertigo Sea, qui alla sua prima presentazione a New York. Nonostante il lavoro di Akomfrah abbia avuto una profonda influenza sulle successive generazioni di artisti britannici transdisciplinari, l'importanza della sua ricerca deve ancora essere pienamente compresa negli Stati Uniti.... READ MORE...

James Turrell “The Substance of Light”

Per oltre cinque decenni, il lavoro di James Turrell ha combinato pensiero concettuale, scienza, tecnologia e spiritualità per creare una forma d'arte unica, che prende forma attraverso la percezione dell'osservatore. The Substance of Light al Museo Frieder Burda, è una mostra concepita in stretta collaborazione con l'artista stesso.... READ MORE...

Drodesera XXXVIII edizione: “SUPERCONTINENT²”

Quest'anno il festival Drodesera è Supercontinent due, anzi, al quadrato. Performer, artisti, filosofi, curatori, sound designer, architetti, ricercatori, registi si riapproprieranno non tanto delle tradizioni e dei simboli quanto del proprio futuro.... READ MORE...

Cyfest 2018: la quiete dopo la tempesta

Dal 22 giugno al 1 luglio la Reggia di Caserta ha ospitato la tappa finale dell'undicesima edizione del CYFEST, il festival di New Media Art che si svolge ogni anno presso il museo statale dell'Ermitage a San Pietroburgo. Curata da Anna Frants, Isabella Indolfi e Elena Gubanova, la manifestazione ha promosso l'emergere di nuove forme d'arte e l'interazione tra arte e tecnologia, in uno scambio tra Russia e Italia.... READ MORE...

“J3RR1”: l’empatia nei confronti della macchina. Intervista a NONE collective

NONE collective - gruppo artistico romano che si muove al confine tra arte, design e ricerca tecnologica - in conversazione con Marco Mancuso ci racconta il suo nuovo lavoro J3RR1. Tortura programmata: un computer programmato per effettuare uno stress test costante, che utilizza la tecnologia per riflettere sulla condizione quotidiana degli esseri umani in una visione non antropocentrica.... READ MORE...

Future Gaming: creative interventions in Video Game Culture

Questo testo fa parte della serie Goldsmiths Press/MIT Press Future Media, che invita gli autori a proporre degli interventi concisi e puntuali come risposta utilitarista e strumentalista ad uno specifico scenario o performance riguardante i media e il futurismo tecnologico, concreto o previsto nel prossimo futuro.... READ MORE...

TodaysArt trasforma l’edizione 2018 in uno spettacolo audiovisivo di 72 ore

TodaysArt è noto per presentare i più recenti lavori degli artisti che raramente riescono a trovare spazio in un unico contenitore. Se l’anno scorso il tema del festival era incentrato su algoritmi e complessità, quest’anno si rivolge ai due mondi paralleli, virtuale e fisico, di cui tutti noi facciamo parte e a quelli in cui l’uomo è via via più assente a causa degli invisibili sistemi di automazione.... READ MORE...

Una nuova installazione luminosa di Carsten Nicolai a Berlino

Carsten Nicolai indaga fenomeni intangibili che sollevano questioni fondamentali sulla coscienza umana, come ad esempio quanto di quello che percepiamo esiste al di là delle nostre percezioni. Ispirandosi a temi solitamente associati alla neurobiologia e ad altre scienze naturali, ha realizzato una nuova installazione luminosa per il primo spazio espositivo della Berlinische Galerie, che fa riferimento ad una proprietà peculiare della correlazione quantistica.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close